Pyunik, una vittoria da record

La squadra di Sargis Hovsepyan batte 2-1 il Gandzasar in finale e conquista la sua settima Coppa di Armenia: segnano Kamo Hovhannisyan e Sargis Baloyan, inutile il gol di Narek Beglaryan.

Pyunik, una vittoria da record
Pyunik, una vittoria da record ©Hakber

Con i gol di Kamo Hovhannisyan e Sargis Baloyan, il FC Pyunik piega 2-1 il FC Gandzasar e vince per il secondo anno consecutivo la Coppa di Armenia.

Il Pyunik inseguiva il primato di vincere la settima finale dopo l’indipendenza e va all’intervallo in vantaggio grazie a Hovhannisyan. Baloyan realizza il raddoppio dopo un’ora di gioco e anche se Narek Beglaryan dimezza lo svantaggio e infiamma il finale, la squadra guidata da Sargis Hovsepyan porta a casa la vittoria e si qualifica per il primo turno di qualificazione di UEFA Europa League.

Dopo un inizio guardingo di entrambe le sfide, l’esperta squadra del Gandzasar, alla prima finale, prova ad alzare i ritmi ma prima dell’intervallo è costretta a inseguire. Baloyan premia la corsa di Hovhannisyan che fa centro.

Il Gandzasar inizia bene nella ripresa, dominando il possesso palla, ma il Pyunik punge sulle ripartenze sfiorando il raddoppio con Baloyan e Agvan Papikyan. Il 2-0 arriva comunque grazie a Baloyan, ma qualche minuto dopo un colpo di testa di Beglaryan riapre la partita. Hayrapet Avagyan va vicino al pareggio, ma il portiere Gor Manukyan si oppone al suo possente stacco da distanza ravvicinata.

"E’ stata una tipica partita di coppa", ha dichiarato il tecnico del Pyunik, Sargis Hovsepyan, "Ogni squadra può automotivarsi per una singola partita e produrre una buona prestazione. Abbiamo fatto tutto nel modo giusto oggi. Questa partita ha dimostrato che abbiamo giocatori di qualità, anche se abbiamo bisogno di maggiore esperienza per alzare le nostre capacità a un altro livello".

La vittoria salva la stagione del Pyunik, dieci volte campione di Armenia, che quest’anno si trova insolitamente nella metà bassa della classifica. Hovhannisyan è d’accordo fino a un certo punto: "E’ una stagione da dimenticare per il Pyunik. Non siamo riusciti a mantenere i nostri standard e non siamo riusciti a lottare per le posizioni di vertice. Questa vittoria nella finale di coppa dimostra comunque che abbiamo il potenziale per migliorare la prossima stagione”.

"Voglio dedicare questo successo a mio fratelli Hovannes, che si dovrà operare [per un infortunio a un ginocchio che lo terrà per un anno lontano dai campo]. Spero che recuperi rapidamente e ritorni in campo".