Ultimo aggiornamento 20/06/2019 04:15CET
worldcup: Austria - Galles Cartelle stampa

Qualificazioni europee - Stagione 2016/18Cartelle stampa

AustriaAustriaErnst-Happel-Stadion - ViennaGiovedì, 6 ottobre 2016
20.45CET (20.45 ora locale)
Gruppo D - Giornata 2
GallesGalles
StampaX
Stampa tutte le sezioni
Seleziona una sezione
SPONSOR UFFICIALI QUALIFICAZIONI EUROPEE
  • Carlsberg
  • Continental
  • Hisense
  • Konami
  • Socar
  • Turkish Airlines
  • Wurth
  • Adidas
/insideuefa/mediaservices/presskits/worldcup/season=2018/round=2000717/day=2/session=1/match=2017772/library/_sidebar.html
?chapters=4

Allenatori Solo questa sezione

Marcel Koller

Data di nascita: 11 novembre 1960
Nazionalità: svizzera

Carriera da calciatore: Grasshopper Club Zürich 
Carriera da allenatore: FC Wil 1900, FC St Gallen, Grasshopper Club Zürich, 1. FC Köln, VfL Bochum 1848, Austria

• Ex centrocampista, Koller trascorre l'intera carriera agonistica con il club elvetico del Grasshoppers, collezionando oltre 400 presenze in campionato dal 1978 al 1997 e vincendo sette titoli nazionali e cinque Coppe di Svizzera.

• Vanta 55 presenze con la Svizzera, impreziosite da tre gol. Colleziona due presenze per il suo paese a EURO '96, subentrando dalla panchina nell'1-1 contro i padroni di casa dell'Inghilterra e giocando dall'inizio nella sconfitta per 1-0 contro la Scozia.

• Inizia la carriera di allenatore al Wil nel 1997. Due anni più tardi assume le redini del St Gallen, guidando il club alla conquista di un titolo elevetico che mancava dalla stagione d'esordio nel 1903/04. Torna al Grasshoppers nel 2002 vincendo subito il campionato elvetico, salvo dimettersi a ottobre 2013 dopo un serie negativa di risultati.

• Il mese seguente è al timone del Colonia ma viene esonerato dopo avere chiuso il campionato tedesco all'ultimo posto. Si riscatta al Bochum nel 2005, ottenendo la promozione nella massima serie alla prima stagione.

• Esonerato dal Bochum a settembre 2009, Koller si insedia alla guida dell'Austria il 4 ottobre 2011, sostituendo Dietmar Constantini. Manca la qualificazione al Mondiale FIFA 2014 ma guadagna un prolungamento di contratto fino a dicembre 2015, regalando all'Austria la sua prima qualificazione alle fasi finali dei Campionati Europei UEFA, anche se poi non è riuscito a passare la fase a gironi in Francia.

http://it.uefa.comhttp://it.uefa.com/european-qualifiers/news/newsid=2051941.html#marcel+koller

2017-07-5T15:20:54:193

Chris Coleman

Data di nascita: 10 giugno 1970
Nazionalità: gallese
Carriera da giocatore: Manchester City FC, Swansea City AFC, Crystal Palace FC, Blackburn Rovers FC, Fulham FC
Carriera da allenatore: Fulham FC, Real Sociedad de Fútbol, Coventry City FC, Larissa FC, Galles

• Roccioso difensore, Coleman esce dal vivaio del Manchester City ma muove i primi passi con lo Swansea, squadra della sua città, con cui conquista la Coppa del Galles nel 1989 e nel 1991.

• Colleziona le prime 32 presenze nel Galles durante la permanenza al Crystal Palace, dove spesso si improvvisa attaccante aggiunto. Nel 1995 passa al Blackburn, squadra campione in carica in Inghilterra, ma sono due anni costellati da infortuni.

• Nel 2001, la frattura di una gamba subita in un incidente d’auto durante l’esperienza al Fulham mette praticamente fine alla sua carriera. Il club lo inserisce subito nel proprio staff tecnico e, dopo un incarico provvisorio, lo promuove definitivamente in panchina nel 2003.

• Lasciato il Fulham nel 2007, Coleman guida la Real Sociedad, il Coventry e il Larissa.

• Diventa Ct del Galles a gennaio 2012 dopo la morte dell’ex compagno di nazionale Gary Speed. A novembre 2013, Coleman firma il prolungamento biennale del contratto, e guida la nazionale a qualificarsi a UEFA EURO 2016, primo grande torneo a cui la squadra partecipa dal 1958. Ma il meglio arriva in Francia, quando il Galles arriva in semifinale, il miglior traguardo assoluto in un torneo finale.

http://it.uefa.comhttp://it.uefa.com/european-qualifiers/news/newsid=2051776.html#chris+coleman

2017-07-5T15:20:54:193

Legenda

Competizioni

Competizioni Club
  • UCL: UEFA Champions League
  • ECCC: Coppa dei Campioni
  • UEL: UEFA Europa League
  • UCUP: Coppa UEFA
  • UCWC: Coppa delle Coppe UEFA
  • SCUP: Supercoppa UEFA
  • UIC: Coppa UEFA Intertoto
  • ICF: Coppa delle Fiere
Competizioni per squadre nazionali
  • EURO: Campionati europei UEFA
  • Mondiali: Coppa del Mondo FIFA
  • CONFCUP: FIFA Confederations Cup
  • Amic: Amichevoli
  • Amic U21: Amichevoli Under-21
  • U21: Campionato Europeo UEFA Under 21
  • U17: Europei Under 17
  • U16: Europei Under 16
  • U19: Europei Under 19
  • U18: Europei Under 18
  • WWC: FIFA Women's World Cup
  • WEURO: Campionati Europei femminili UEFA

Altre abbreviazioni

  • (dts): Dopo tempi supplementari
  • rig: Rigori
  • No.: Numero
  • ag: Autogol
  • gt: Qualificazione decisa dai gol in trasferta
  • R: Rigore
  • tot: Risultato complessivo
  • G: Partite giocate
  • Pr: Presenze
  • Pos.: Posizione
  • Comp.: Competizione
  • P.ti: Punti
  • P: Pareggi
  • R: Espulsione (cartellino rosso diretto)
  • Nato: Data di nascita
  • Ris: Risultato
  • Supp.: Supplementari
  • sg: Partita decisa al "Silver Gol"
  • GS: Gol subiti
  • lm: Partita decisa dal lancio della monetina
  • RF: Reti fatte
  • V: Vittorie
  • gg: Partita decisa al golden gol
  • G: Ammonizione (cartellino giallo)
  • S: Sconfitte
  • G/R: Espulsione (per doppia ammonizione)
  • Naz.: Nazionalità
  • N/A: Non applicabile

Statistiche

  • -: Indica giocatore sostituito
  • +: Indica giocatore subentrato
  • *: Indica giocatore espulso
  • +/-: Indica giocatore subentrato e sostituito

Rosa squadra

  • D: Informazioni disciplinari
  • *: Diffidato
  • S: Squalificato
  • Rinuncia di responsabilità: La UEFA, pur avendo preso ogni precauzione affinché le informazioni contenute in questo documento siano esatte al momento della pubblicazione, non si assume responsabilità (compresa verso terzi) dichiarate o implicite riguardo all’esattezza, precisione e completezza del documento. La UEFA non si assume alcuna responsabilità riguardo all’utilizzo e all’interpretazione delle informazioni contenute in questo documento. Ulteriori informazioni sono disponibili consultando il regolamento su UEFA.com.