Ultimo aggiornamento 06/06/2019 13:11CET
UEFA EURO: Grecia - Liechtenstein Cartelle stampa

UEFA EURO - Stagione 2019/20Cartelle stampa

GreciaGreciadomenica, 8 settembre 2019
20.45CET (00.00 ora locale)
Gruppo J - Giornata -7#GRELIE
LiechtensteinLiechtenstein
StampaX
Stampa tutte le sezioni
Seleziona una sezione
SPONSOR UFFICIALI QUALIFICAZIONI EUROPEE
  • Alipay
  • Booking.com
  • Hisense
  • Volkswagen
/insideuefa/mediaservices/presskits/uefaeuro/finals/season=2020/round=2001086/day=-7/session=1/match=2026198/library/_sidebar.html

Allenatori Solo questa sezione

Angelos Anastasiadis

Data di nascita: 3 ottobre 1953
Nazionalità: Greca
Carriera da giocatore: PAOK, Panathinaikos, Korinthos, Diagora
Carriera da allenatore: Diagora, Panargeiako, PAOK (tre volte), Iraklis (due volte), Panathinaikos, Cipro, PAS Giannina, Platanias, AEL Larissa, Grecia

• Nato a Salonicco e baluardo del centrocampo del PAOK, Anastasiadis colleziona 12 presenze con la nazionale greca.

• Lascia il Panathinaikos nel 1981, dopo aver vinto la Coppa dei Grecia alla sua prima stagione e il double alla sua terza ed ultima. Chiuderà la carriera con il Dioagoras.

• Dopo l'apprendistato da allenatore nelle serie minori greche, assume il timone del PAOK nel 1997. Ha due esperienze con l'Iraklis intervallate dalla stagione 2000/01 in cui porta il Panathinaikos alla seconda fase a gironi della UEFA Champions League, eliminando Juventus e Amburgo.

• Torna per una seconda esperienza al PAOK nel 2002 e vince subito la Coppa di Grecia, battendo i rivali cittadini dell'Aris Salonicco per 1-0 in finale. Nel settembre 2004 viene scelto come Ct di Cipro e resta in carica per sei anni, ottenendo numerosi risultati di rilievo. 

• Nella primavera 2011 torna in Grecia, nuovamente al PAOK, quindi segue una breve eserienza sulla panchina del Larissa. Nell'ottobre 2018 viene chiamato a sostituire Michael Skibbe sulla panchina della Grecia.

https://it.uefa.com/news/newsid=939153.html#angelos+anastasiadis

2019-06-6T12:11:39:272

Helgi Kolvidsson

Data di nascita: 13 settembre 1971
Nazionalità: islandese
Carriera da giocatore: ÍK, HK, Pfullendorf (due volte), Austria Lustenau, Mainz, Ulm, Kärnten
Carriera da allenatore: Pfullendorf (due volte), Austria Lustenau, Wiener Neustadt, Ried, Islanda (assistente), Liechtenstein

• Ex difensore, trascorre la maggior parte della sua carriera lontanno dalla natia Islanda. Kolvidsson muove i primi passi nell'ÍK, passando all'HK nel 1991 in seguito alla cessata attività del suo primo club. Nel 1995 si trasferisce al Pfullendorf, in Germania.

• Un anno più tardi passa all'Austria Lustenau, dove resta per due stagioni prima di fare ritorno in  terra tedesca al Mainz, collezionando 61 presenze in due annate. Veste poi la maglia dell'Ulm prima di tornare in Austria, al Kärnten in 2001, nel 2001. Dopo tre stagioni fa ritorno al Pfullendorf.

• Si ritira nel 2007, dopo aver collezionato anche 27 presenze in nazionale ed essere diventato uno dei pochissimi calciatori a vestire la maglia dell'Islanda pur non avendo giocato nemmeno una gara nel massimo campionato locale.

• Nel 2008 viene scelto per allenare il Pfullendorf, ma lascia l'incarico per ricoprire il ruolo di assistente di Walter Schneck e contemporaneamente studia per ottenere la licenza UEFA A. Torna alla guida del club nel 2010 e l'anno successivo approda sull panchina di un altro suo ex club, l'Austria Lustenau.

• Nella stagione 2014/15 è alla guida del Wiener Neustadt, poi allena il Ried. Nell'agosto 2016 viene scelto come assistente del Ct dell'Islanda Heimir Hallgrímsson e contribuisce all'approdo della squadra alle fasi finali della Coppa del Mondo FIFA. Lascia l'incarico dopo l'eliminazione dell'Islanda al termine della fase a gironi in Russia, quando Hallgrímsson si dimette, e a dicembre viene scelto come successore di Rene Pauritsch sulla panchina del Liechtenstein.

https://it.uefa.com/news/newsid=2597314.html#helgi+kolvidsson

2019-06-6T12:11:39:272

Legenda

:: Precedenti

Reti fatte/gol subiti: i gol totali includono i risultati di eventuali decisioni disciplinari (es. 3-0 a tavolino) ma non quelli segnati ai calci di rigore dopo un pareggio ai tempi regolamentari e/o supplementari.

:: Rosa squadra

Qual.: Totale presenze/gol nelle Qualificazioni Europee solo per UEFA EURO 2016.
FF: Totale  presenze/gol a UEFA EURO 2016, solo fase finale
Nato: data di nascita
Età: In base alla data di pubblicazione della cartella stampa
D: situazione disciplinare (*: diffidato, S: squalificato)

Fasi finali EURO: il Campionato Europeo UEFA è stato a quattro squadre nel 1960, 1964, 1968, 1972 e 1976 (quando la fase preliminare e i quarti di finale erano considerati qualificazioni).

Dal 1980, la fase finale è stata allargata a otto squadre e ha mantenuto lo stesso formato nel 1984, 1988 e 1992 fino al 1996, quando vi hanno partecipato 16 squadre. UEFA EURO 2016 è il primo torneo con una fase finale a 24 squadre.

Dati delle nazioni non più attive
Diverse federazioni affiliate alla UEFA sono state disgregate o suddivise in più federazioni. A fini statistici, i dati delle nazioni non più attive sono stati conteggiati in altre nazioni: pertanto, tutte le partite dell'Unione Sovietica sono state assegnate alla Russia; tutte le partite della Germania Ovest, ma non della Germania Est, sono assegnate alla Germania; tutte le partite della Jugoslavia e della Serbia-Montenegro sono state assegnate alla Serbia; tutte le partite della Cecoslovacchia sono state assegnate sia alla Repubblica Ceca che alla Slovacchia.

Partite sospese/decise a tavolino
Solo ai fini statistici, se una partita è iniziata ma è stata sospesa e quindi decisa a tavolino, viene conteggiato il risultato in campo al momento della sospensione. Le partite mai iniziate e annullate o decise a tavolino non sono incluse nelle statistiche generali.

Competizioni

Altre abbreviazioni

  • (dts): Dopo tempi supplementari
  • rig: Rigori
  • No.: Numero
  • ag: Autogol
  • gt: Qualificazione decisa dai gol in trasferta
  • R: Rigore
  • tot: Risultato complessivo
  • G: Partite giocate
  • Pr: Presenze
  • Pos.: Posizione
  • Comp.: Competizione
  • P.ti: Punti
  • P: Pareggi
  • R: Espulsione (cartellino rosso diretto)
  • Nato: Data di nascita
  • Ris: Risultato
  • Supp.: Supplementari
  • sg: Partita decisa al "Silver Gol"
  • GS: Gol subiti
  • lm: Partita decisa dal lancio della monetina
  • RF: Reti fatte
  • V: Vittorie
  • gg: Partita decisa al golden gol
  • G: Ammonizione (cartellino giallo)
  • S: Sconfitte
  • G/R: Espulsione (per doppia ammonizione)
  • Naz.: Nazionalità
  • N/A: Non applicabile
  • Rinuncia di responsabilità: La UEFA, pur avendo preso ogni precauzione affinché le informazioni contenute in questo documento siano esatte al momento della pubblicazione, non si assume responsabilità (compresa verso terzi) dichiarate o implicite riguardo all’esattezza, precisione e completezza del documento. La UEFA non si assume alcuna responsabilità riguardo all’utilizzo e all’interpretazione delle informazioni contenute in questo documento. Ulteriori informazioni sono disponibili consultando il regolamento su UEFA.com.