UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La UEFA e l'Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra firmano un Protocollo d'Intesa

Entrambe le organizzazioni uniscono le forze sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e sulla Partita per la Solidarietà.

La UEFA e l'Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra (UNOG) hanno stipulato oggi un Protocollo d'Intesa presso la Casa del Calcio Europeo di Nyon. Il protocollo è stato firmato dal presidente UEFA Aleksander Čeferin e dalla direttrice generale dell'Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra, Tatiana Valovaya.

Dopo aver organizzato insieme con successo la 'Partita per la Solidarietà' nel 2018, la UEFA e l'UNOG organizzeranno nuovamente l'evento benefico a Ginevra nel 2022. La partita darà ancora una volta un grande aiuto ai progetti della UEFA Foundation for Children che si occupano della tutela dei bambini in Europa e nel mondo.

Il protocollo d'intesa inoltre formalizza un accordo istituzionale ufficiale tra le due organizzazioni e definisce attività e iniziative concrete che usino la forza motrice del calcio per promuovere lo sviluppo sostenibile e la pace. Uno dei punti chiave dell'accordo è quello di sottolineare e sfruttare l'influenza del calcio per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Per il Presidente UEFA Aleksander Čeferin, il protocollo d'intesa e il forte legame con l'UNOG "è una testimonianza dei valori che le due organizzazioni condividono e promuovono, come il rispetto dei diritti umani e della dignità, la democrazia, la lotta alla discriminazione, la diversità e l'inclusione, la solidarietà e la sostenibilità. Il calcio ha la caratteristica unica di avvicinare la gente e di promuovere un cambiamento sociale positivo".

"In collaborazione con le Nazioni Unite, la UEFA si impegna a contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e a sensibilizzare tutte le parti coinvolte, comprese le federazioni calcistiche nazionali, su come il calcio possa svolgere un ruolo attivo nel cambiamento".

La direttrice generale dell'UNOG, Tatiana Valovaya, ha dichiarato: "Sono felice di rafforzare i nostri legami con la UEFA, soprattutto in un periodo che richiede la massima collaborazione e sinergia. Lo sport è un importante acceleratore per lo di sviluppo sostenibile e quindi la collaborazione con la UEFA ci aiuterà a sensibilizzare più gente possibile su cause importanti spingendole all'azione. Non vediamo l'ora di organizzare nuovamente insieme la prossima Partita per la Solidarietà e di lavorare su attività concrete che contribuiscano a promuovere la pace, i diritti e il benessere di tutti".

Il Protocollo d'Intesa completo può essere consultato qui.