Donne sempre più leader

Le partecipanti alla quarta edizione del programma UEFA Women in Football Leadership sono pronte a mettere a frutto tutte le nozioni del corso nelle rispettive nazioni.

Il programma UEFA Women in Football Leadership
Il programma UEFA Women in Football Leadership ©UEFA

Le partecipanti alla quarta edizione del programma UEFA Women in Football Leadership sono pronte a mettere a frutto tutte le nozioni del corso nelle rispettive nazioni.

Le donne che lavorano nel calcio si sono riunite a Nyon per un corso di una settimana che le prepara a ricoprire posizioni dirigenziali e decisionali. Le partecipanti saranno quindi seguite dai mentori incaricati per un anno, con l'obiettivo di favorire ulteriormente le pari opportunità sul lavoro.

Bojana Zec, Federcalcio serba (FSS)

"Il corso fa proprio al caso mio perché volevo migliorarmi. Ho avuto conferma di tutti gli aspetti in cui potevo crescere ed è stato bello ritrovarsi in un ambiente pensato appositamente per noi, perché siamo riuscite a concentrarci su quello che dovremo fare in futuro".

Louise Doyle, Federcalcio irlandese (IFA)

"Capire che i tuoi punti di forza possono anche essere i tuoi punti deboli è stato illuminante. L'importante è utilizzare tutto ciò che abbiamo imparato quando torneremo in federazione, perché in effetti abbiamo imparato molto".

Irena Bakrevska Miloshevska, Federcalcio della ERJ Macedonia (FFM)

"Il corso ti dà una preparazione diversa, perché ti insegna a conoscere i tuoi punti di forza psicologici e a gestire i rapporti interpersonali. Questo ci aiuterà nelle situazioni di tutti i giorni che ti possono rendere nervosa".

Sharon Zeevi, Federcalcio israeliana (IFA)

"Sono diventata più consapevole di ciò che accade intorno a me. Ora ho la certezza di andare nella direzione giusta, anche se ovviamente devo migliorare in alcune aree".

Il numero di UEFA Direct di giugno contiene altre interviste con le partecipanti al programma Women in Football Leadership.

In alto