UEFA CFM: speciale EURO a Parigi

All'edizione francese del corso per il Diploma UEFA in amministrazione calcistica (UEFA CFM) tenutosi a Parigi, uno dei principali temi in agenda è stato UEFA EURO 2016.

Il presidente di EURO 2016 SAS Jacques Lambert (secondo da destra) a Parigi
Il presidente di EURO 2016 SAS Jacques Lambert (secondo da destra) a Parigi ©Antonio Mesa/FFF

All'edizione francese del corso per il Diploma UEFA in amministrazione calcistica (UEFA CFM) tenutosi a Parigi, uno dei principali temi in agenda è stato UEFA EURO 2016.

Quella francese è l'ultima edizione nazionale del programma di formazione, che intende perfezionare le doti gestionali dello staff delle federazioni e viene attuato in tutta Europa. Il corso UEFA CFM ha una durata di nove mesi e affronta vari argomenti, come organizzazione nel calcio, strategie e gestione strategica, gestione operativa, marketing e sponsorizzazioni, comunicazione, media, pubbliche relazioni e organizzazione degli eventi.

Il programma UEFA CFM ha portata internazionale e viene offerto in varie federazioni, adattando i contenuti al contesto locale pur mantenendo un'ottica generale. I diplomi vengono rilasciati dall'Istituto di Studi Superiori in Amministrazione Pubblica (IDHEAP) e i programmi di studio vengono preparati e condotti da rinomate figure accademiche in Francia, Italia, Spagna, Svizzera e Regno Unito.

Uno degli eventi più importanti a Parigi è stato la tavola rotonda con Jacques Lambert (presidente di UEFA EURO 2016 SAS), Florence Hardouin (CEO della Federcalcio francese, FFF) e Lukas Achermann (direttore servizi eventi UEFA). I colloqui hanno riguardato UEFA EURO 2016, con una panoramica dell'evento e della gestione dei progetti al torneo. Florence Hardoin ha anche parlato dell'iniziativa Horizon Bleu della FFF, dedicata all'eredità che UEFA EURO 2016 lascerà nel paese.

Poiché la UEFA è aperta a nuove esperienze in preparazione a UEFA EURO 2016, a Parigi sono intervenuti diversi membri del personale UEFA, rafforzando i legami tra l'organo di governo del calcio europeo e la federazione in vista del grande appuntamento. A loro si sono uniti i rappresentanti di varie divisioni della FFF, dei club e della Lega calcio professionistico francese (LFP), della Federcalcio greca (EPO), della Federcalcio olandese (KNVB) e della Federcalcio gallese (FAW), ribadendo il carattere internazionale del programma per migliorare le doti manageriali in tutta Europa.

"L'edizione in Francia ha per noi una particolare importanza - ha commentato all'inaugurazione del corso Julien Baehni, direttore risorse umane UEFA -. EURO 2016 sarà un evento straordinario e sia la UEFA che la FFF contribuiranno pienamente al suo successo. Per questo, abbiamo pensato che questo corso UEFA CFM sarebbe stato un'opportunità perfetta per rinsaldare i legami tra la UEFA e la federazione francese nei mesi che ci condurranno al torneo". Baehni è stato affiancato da Christian Teinturier, presidente dell'Institut de Formation du Football, l'ente che organizza il corso UEFA CFM in Francia insieme alla FFF.