Tre club sanzionati per aver violato le regole del FPF

FK Vardar, PFC Levski Sofia e Sporting Clube de Portugal sono stati sanzionati dalla Camera Arbitrale dell'Organo UEFA di Controllo Finanziario per aver violato le Regole sul Fair Play Finanziario.

©UEFA.com

La Camera Arbitrale dell'Organo UEFA di Controllo Finanziario dei Club (CFCB) ha preso delle decisioni nei casi di tre club che sono stati riesaminati per volere dell'Investigatore Capo CFCB sul mancato rispetto dei requisiti di monitoraggio dei club definiti nelle regole UEFA sulle Licenze per Club e sul Fair Play Finanziario. In particolare i club non sono riusciti a soddisfare le posizioni debitorie scadute entro le scadenze stabilite.

FK Vardar (MKD): il club non potrà partecipare alla prossima competizione UEFA per club nella quale si sarebbe qualificata nelle prossime due (2) stagioni (ovvero 2019/20 e 2020/21), a meno che il club non sia in grado di dimostrare entro il 31 gennaio 2019 di aver pagato gli importi identificati come debiti scaduti al 30 settembre 2018. Il club è stato inoltre multato di 100.000 euro.

PFC Levski Sofia (BUL): il club è escluso dalla partecipazione alla prossima competizione UEFA per club nella quale si sarebbe qualificata nelle prossime due (2) stagioni (ovvero 2019/20 e 2020/21), a meno che il club non sia in grado di dimostrare entro il 28 febbraio 2019 di aver pagato gli importi identificati come debiti scaduti al 30 settembre 2018. Il club è stato inoltre multato di 100.000 euro.

Sporting Clube de Portugal (POR): il club portoghese ha ricevuto una multa da 50.000 euro per aver pagato le proprie posizioni debitorie scadute oltre i termini previsti dal regolamento. 

In alto