La decisione della Camera Giudicatoria CFCB sul caso del Panathinaikos FC

Il 12 dicembre 2017, la Camera Giudicatoria dell'Organo di Controllo Finanziario per Club (CFCB), presieduta da José Narciso da Cunha Rodrigues, ha preso una decisione sul caso del Panathinaikos FC (GRE) in merito ai debiti scaduti.

©UEFA

La Camera Giudicatoria ha confermato che il Panathinaikos FC ha violato i regolamenti UEFA sulle Licenze per Club e Fair Play Finanzario in merito alla presenza di posizioni debitorie scadute, e ha pertanto deciso di escludere il Panathinaikos FC dalla partecipazione alle prossime competizioni UEFA per club alle quali si qualificherà nelle prossime tre (3) stagioni (ovvero per le stagioni 2018/19, 2019/20 e 2020/21). Tale decisione sarebbe stata rivista nel caso in cui entro il 1° marzo il club fosse stato in grado di pagare i debiti oppure avesse raggiunto un accordo con i creditori in relazione agli importi identificati come debiti scaduti al 30 settembre 2017.

La Camera Giudicatoria aveva inoltre imposto al club una multa di 200.000 euro, 100.000 dei quali sospesi nel caso in cui il club fosse stato in grado di soddisfare le sopracitate condizioni.

Il 19 marzo 2018, la Camera Investigativa CFCB ha condotto un'indagine e ha concluso che il Panathinaikos FC non ha soddisfatto le condizioni stabilite.

Di conseguenza, la Camera Giudicatoria ha ordinato che l'esclusione prevista nella decisione del 12 dicembre 2017 entrasse in vigore con effetto immediato e ha confermato l'esclusione del Panathinaikos FC dalla partecipazione alla prossima competizione UEFA alla quale si sarebbe qualificata nelle prossime tre (3) stagioni (cioè 2018/19, 2019/20 e 2020/21). La Camera Giudicatoria ha inoltre disposto che l'importo di 100.000 euro come parte del totale dei 200.000 non sia più sospeso ma saldato immediatamente.

La disposizione completa verrà pubblicata su UEFA.com.

In alto