Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Aleksander Čeferin celebra il centenario della Federcalcio serba

Il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha preso parte ai festeggiamenti per il centenario della Federcalcio serba (FSS).

©FSS

Il presidente UEFA Aleksander Čeferin è stato ospite d'onore dei festeggiamenti per il centenario della Federcalcio serb (FSS) al Teatro Nazionale di Belgrado.

Aleksander Čeferin e il presidente serbo Aleksandar Vučić
Aleksander Čeferin e il presidente serbo Aleksandar Vučić©FSS

Durante la visita, il Signor Čeferin e il presidente della FSS Slaviša Kokeza hanno incontrato il Presidente della Repubblica serbo, Aleksandar Vučić, e il Ministro dello Sport, Vanja Udovičić.

“I virtuosi del calcio”

“La Serbia è sempre stata un paese di calcio, di sport e di grandi giocatori, un paese di grandi emozioni, una culla di talenti," ha dichiarato il Presidente UEFA ai presenti, tra cui spiccava il primo ministro serbo Ana Brnabić.

“Non c'è paese al mondo che non conosca i vostri giocatori e allenatori", ha proseguito il Signor Čeferin, rendendo omaggio ai calciatori, agli allenatori e ai dirigenti serbi che hanno lasciato il segno in Europa e nel mondo. "Siete sempre stati considerati i virtuosi del calcio". 

Aleksander Čeferin durante il suo discorso
Aleksander Čeferin durante il suo discorso©FSS

"Provenendo dalla Slovenia, ho una naturale affinità con i paesi balcanici e la Serbia non ga eccezione", ha dichiarato il Presidente UEFA a Belgrado. "Da bambino, sono cresciuto nel mito dei giocatori cresciuti in quest'area, che hanno deliziato le platee continentali e mondiali". 

I successi dei club

Il Signor Čeferin ha evidenziato i successi ottenuti in passato dall'FK Crvena zvezda, campione d'Euripa nel 1991 e dell'FK Partizan, finalista nel 1966. I giocatori serbi hanno anche contribuito all'approdo della Jugoslavia a due finali di EURO, nel 1960 e 1968, oltre che alla conquista dell'oro olimpico nel 1960.

La Serbia festehhia il trionfo Under 19 del 2013
La Serbia festehhia il trionfo Under 19 del 2013©Sportsfile

La Serbia ha vissuto numerosi successi a livello giovanile nell'ultimo decennio. Dopo aver trionfato ai Campionati Europei UEFA Under 19 nel 2013, la stessa generazione di talenti ha vinto la Coppa del Mondo FIFA Under 20 due anni più tardi.

"Spero che il calcio serbo continui ad investire per produrre giocatori di questo livello anche negli anni a venire", ha ribadito il Signor Čeferin.

Il Presidente UEFA è stato insignito della Spilla d'Oro, la massima onoreficenza assegnata dalla FSS a chi ha contribuito in maniera significativa alla crescita del calcio serbo. 

“Un viaggio indimenticabile”

Il presidente della FSS Slaviša Kokeza
Il presidente della FSS Slaviša Kokeza©FSS

"Ci siamo  lasciati alle spalle 100 anni, un viaggio indimenticabile", ha dichiarato il presidente della FSS Slaviša Kokeza. "QUesto paese ha dato i natali a campioni e leggende i cuoi nomi verranno ricordati in eterno". 

Il Signor Kokeza ha anche ringraziato UEFA e FIFA per l'assistenza offerta alla Serbia nel suo percorso di sviluppo calcistico.

"Siamo orgogliosi del nostro passato, ma pensiamo anche al futuro", ha dichiarato il presidente della FSS. "Vogliamo crescere un passo dopo l'altro, perché siamo consapevoli che il solo talento non è sufficiente sul lungo periodo. Ecco perché abbiamo programmato maggiori investimenti in infrastrutture, campi da gioco e stadi". 

Il contributo della UEFA

Nell'ultimo decennio, la UEFA ha finanziato la FSS e i club serbi con oltre 90 milioni di euro sotto forma di pagamenti di spolidarietà e premi per la partecipazione alle competizioni UEFA per club, soprattutto attraverso il programma UEFA HatTrick.

La FFS ha fatto buon uso dei fondi:

• Inaugurando nel 2011 a Stara Pazova il Centro Tecnico Nazionale dedicato a tutte le squadre nazionali maschili e femminili.

• Costruendo dozzine di mini-campi e di campi da gioco standard in città e paesi di tutta la Serbia per supportare il calcio di base.

A novembre, la FSS ha anche lanciato il programma "Let's Play Football" dedicato alle scuole primarie, che prevedeva lezioni di calcio per i bambini.

In alto