Eric Cantona riceve il Premio del Presidente UEFA

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, ha reso omaggio a Eric Cantona - "un'icona del calcio che mette cuore e anima per sostenere le cause in cui crede" - scegliendo l'ex attaccante del Manchester United come destinatario del Premio del Presidente UEFA per il 2019.

©Bongarts

035 – Il premio del Presidente a un'icona del calcio per la sua straordinaria carriera e per il suo impegno nelle cause benefiche

Eric Cantona ha giocato 143 partite e segnato 64 gol col Manchester United
Eric Cantona ha giocato 143 partite e segnato 64 gol col Manchester United©Getty Images

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, ha reso omaggio all'ex attaccante del Manchester United, Eric Cantona - persona che "mette anima e cuore nelle cause in cui crede" –, assegnando all'ex nazionale francese il premio del presidente UEFA per il 2019. 

Il premio del Presidente è un riconoscimento per gli straordinari traguardi, l'eccellenza professionale e le qualità personali esemplari. Il presidente Čeferin ha inoltre voluto sottolineare l'ammirazione personale nei confronti dell'ex nazionale francese che al termine della carriera ha svolto un instancabile lavoro per migliorare le vite degli altri.

"Questo non è solo un premio alla carriera ma è anche un riconoscimento alla persona che ha dimostrato di essere - un uomo che rifiuta i compromessi, che si batte per i suoi valori, che dice ciò che pensa e che, in particolare, ci mette cuore e anima nel sostenere le cause in cui crede", ha detto il presidente UEFA.

Cantona si è dato alla recitazione e al beach soccer nel 1997 dopo il ritiro
Cantona si è dato alla recitazione e al beach soccer nel 1997 dopo il ritiro©Getty Images

Cantona, che riceverà il premio giovedì a Montecarlo durante la cerimonia del sorteggio della fase a gironi di UEFA Champions League, ha segnato 64 gol in 143 presenze con il Manchester United ed è stato il trascinatore della squadra che nel 1993 ha vinto il suo primo campionato inglese dopo 26 anni - uno dei suoi quattro campionati vinti all'Old Trafford. 

In carriera ha vestito anche le maglie di Auxerre, Marseille e Nîmes nella sua Francia mentre in Inghilterra ha giocato con il Leeds United, con cui ha vinto il titolo nazionale nel 1992. Durante la carriera ha incantato il pubblico col suo talento e stile unico, mentre il suo indiscutibile carisma gli è valso sempre il rispetto di avversari e tifosi ovunque giocasse.

Cantona si è impegnato in tantissime cause di beneficenza per migliorare le vite degli altri
Cantona si è impegnato in tantissime cause di beneficenza per migliorare le vite degli altri©Getty Images

Dopo il ritiro nel 1997 all'età, di 30 anni, l'attaccante marsigliese si è dato alla recitazione e al beach soccer ma è stato il suo impegno nella beneficenza a valergli gli elogi dentro e fuori dal mondo del calcio. 

Cantona, come Čeferin, è un convinto sostenitore dell'iniziativa 'Common Goal', che finanzia enti di beneficenza calcistici di grande impatto in tutto il mondo. Entrambi devolvono l'1% del loro stipendio annuale al progetto co-fondato dal centrocampista del Manchester United, Juan Mata.

Tra i vincitori del passato di questo prestigioso premio ci sono ex calciatori come Alfredo Di Stéfano, Sir Bobby Charlton, Eusébio, Raymond Kopa, Johan Cruyff, Francesco Totti e David Beckham.

In alto