Premi di solidarietà UEFA: come funzionano

La UEFA ha destinato 128,69 milioni di euro ai club di tutta Europa per investire sui programmi di sviluppo giovanile.

©UEFA.com

Qual è l'obiettivo dei premi di solidarietà UEFA?

I premi di solidarietà vengono distribuiti attraverso le federazioni nazionali ai club per investire su programmi di sviluppo giovanile e/o progetti destinati alle comunità locali:

  • Hanno diritto ai premi di solidarietà solo i club che non hanno partecipano alla fase a gironi di UEFA Champions League o UEFA Europa League 2018/19.
  • I club devono condurre programmi di sviluppo giovanile approvati (in conformità con un manuale delle licenze per club nazionali accreditato dalla UEFA).

Come vengono ripartiti i premi?

L'80% del totale disponibile viene distribuito ai club delle federazioni che hanno almeno una squadra partecipante alla fase a gironi di UEFA Champions League.

Il restante 20% viene distribuito alle federazioni senza club partecipanti alla fase a gironi di UEFA Champions League.

Cos'altro fa la UEFA per garantire che i ricavi delle competizioni per club più prestigiose raggiungano le squadre che hanno meno possibilità finanziarie?

Il 60% dell'importo disponibile viene distribuito equamente fra tutte le federazioni e/o leghe.

Il restante 40% viene distribuito in base al valore del mercato televisivo di ciascuna federazione in UEFA Champions League. Questo accorgimento offre maggiori vantaggi ai club delle federazioni minori.

Anche se in linea di principio è prevista una distribuzione equa tra tutti i club di massima divisione che non partecipano alla fase a gironi di UEFA Champions League o UEFA Europa League, le federazioni possono proporre l'aggiunta di club di serie minori o criteri di distribuzione alternativi, purché l'obiettivo sia la crescita dei giovani.

Quanto distribuirà la UEFA in premi di solidarietà per il 2018/19?

In totale, 128,69 milioni di euro verranno distribuiti a:

  • 15 federazioni con squadre partecipanti alla fase a gironi di UEFA Champions League 2018/19 (in totale 102,95 milioni di euro, contro 17 federazioni e 100,36 milioni di euro nel 2017/18).
  • 40 federazioni senza squadre partecipanti alla fase a gironi di UEFA Champions League 2018/19 (in totale 25,73 milioni di euro, contro 38 federazioni e 25,09 milioni nel 2017/18).

I premi si basano sul sistema di distribuzione introdotto tre anni fa e concordato in stretta collaborazione tra la UEFA e la European Club Association (ECA).

In alto