Il Consiglio Strategico del Calcio Professionistico si è riunito a Montecarlo

Equilibrio competitivo, carico di lavoro dei giocatori e professionalizzazione del calcio femminile tra gli argomenti discussi

©UEFA.com

Il Consiglio Strategico Calcio Professionistico (PFSC) si è riunito oggi a Montecarlo.

I membri del consiglio si sono scambiati opinioni sull'equilibrio competitivo nel calcio europeo. In particolare, è stata fatta una presentazione che ha esaminato la crescita e la distribuzione delle entrate finanziarie tra le 55 federazioni UEFA, con particolare attenzione alle cinque nazioni principali. 

FIFPro Europe inoltre ha presentato il suo studio 'Al limite: il carico di lavoro dei giocatori nel calcio maschile professionistico d'élite', ovvero una relazione che esamina l'impatto della quantità, intensità e frequenza delle partite sulla salute e sulle prestazioni sportive dei giocatori.

Si è anche approfondito il tema della professionalizzazione del calcio femminile, soffermandosi su aspetti quali licenze, competizioni, gestione tecnica, uso della tecnologia, premi in denaro e stabilità finanziaria.

Infine, c'è stato un aggiornamento sulla riforma in corso del sistema di trasferimento dei giocatori.

All'interno del PFSC ci sono i rappresentanti eletti dei quattro principali protagonisti del calcio professionistico europeo: i club - tramite la European Club Association (ECA); le leghe - tramite le Leghe Europee; i giocatori - tramite la FIFPro Division Europe; e la UEFA - in quanto organo di governo del calcio europeo. L'organismo discute questioni di importanza strategica per il calcio professionistico europeo e consiglia di conseguenza il Comitato Esecutivo UEFA.

In alto