Il presidente UEFA sul processo di consultazione delle competizioni per club

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, ha fornito un aggiornamento sulle discussioni riguardanti il formato delle competizioni UEFA dopo il 2024.

©UEFA.com

Dopo l'incontro di oggi presso la Casa del Calcio Europeo di Nyon tra il Comitato Esecutivo UEFA e i rappresentanti delle Leghe Europee, il Presidente della UEFA, Aleksander Čeferin, ha fornito un aggiornamento sui dibattiti relativi al formato delle competizioni UEFA dopo il 2024.

Aleksander Čeferin ha detto: "Quando la Champions League è stata modificata l'ultima volta nel 2016, la UEFA era stata criticata per non essersi confrontata con le parti interessate. Quando poco dopo sono diventato Presidente, ho insistito affinché qualsiasi cambiamento futuro dovesse essere oggetto di consultazione, e in questo senso l'incontro di oggi ne è un'ulteriore prova.

"Ciò che è importante ricordare è che, nonostante quello che scrivono i media, non sono state prese decisioni. Al momento abbiamo solo idee e opinioni".

"È inoltre importante ricordare che la UEFA è l'unico organo responsabile del calcio in tutta Europa. Le competizioni UEFA sono l'unica fonte di redistribuzione tra nazioni grandi e piccole in un panorama che si sta polarizzando sempre più, con pagamenti di solidarietà di 240 milioni di euro dalla Champions League ai club di tutte le nostre 55 federazioni affiliate. Useremo quindi questo processo per progettare le nostre competizioni al fine di proteggere e sviluppare il calcio europeo".

"Altre organizzazioni hanno collegi e interessi molto diversi da proteggere. Il nostro obiettivo è invece trovare una soluzione che rifletta i cambiamenti del calcio, preservi il prestigio delle competizioni UEFA - considerate come le più attraenti ed entusiasmanti del mondo - fornendo allo stesso tempo ingenti fondi di solidarietà a tutto il calcio europeo.

"Non intendiamo rinunciare a questo proposito e, anzi, siamo decisi a continuare il dialogo con i nostri interlocutori. La prossima riunione sarà la prossima settimana con le nostre federazioni associate".

In alto