UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La Spagna a lutto per la scomparsa di Amancio Amaro, vincitore di EURO e Coppa dei Campioni

Vincitore del Campionato Europeo del 1964 con la Spagna e della Coppa dei Campioni del 1966 con il Real Madrid, Amancio Amaro è morto all'età di 83 anni.

Amancio Amaro  pictured with the UEFA Champions League trophy in 2015
Amancio Amaro pictured with the UEFA Champions League trophy in 2015 AFP via Getty Images

L'ex attaccante del Real Madrid e della Spagna, Amancio Amaro, è morto all'età di 83 anni.

Amaro è passato al Madrid dal Deportivo La Coruña, club della sua città natale, nel 1962, dopo aver segnato 25 gol in 26 partite per la squadra galiziana nella seconda serie spagnola. Ha trascorso i restanti 14 anni della sua carriera nella capitale, vincendo nove titoli spagnoli e segnando il gol iniziale del Real nella vittoria per 2-1 contro il Partizan nella finale di Coppa dei Campioni del 1966.

Ha anche segnato 11 gol in 42 presenze con la Spagna, il più importante dei quali è stato quello della vittoria ai tempi supplementari contro l'Ungheria nella semifinale del Campionato Europeo UEFA 1964. In quell'edizione, poi la Spagna, padrona di casa, sconfisse l'Unione Sovietica in finale.

Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, Amaro ha iniziato la carriera di allenatore col Madrid, vincendo il titolo di seconda divisione nel 1983/84 come allenatore della squadra riserve del club, il Real Madrid Castilla. Nella stagione successiva ha assunto la guida della prima squadra e in seguito è entrato a far parte del consiglio di amministrazione del Real Madrid, ricoprendo la carica di presidente onorario nel 2022.

Amancio Amaro quando giocava col Real Madrid nel 1971
Amancio Amaro quando giocava col Real Madrid nel 1971AFP via Getty Images