UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Il bilancio del presidente UEFA sul ritorno della Champions League

Scopri cosa ha detto il presidente, Aleksander Čeferin, sul ritorno delle competizioni UEFA per club, e sulla riuscita dell'edizione 2019/20 di Champions League che si è conclusa a Lisbona.

Puoi leggere qui l'intervista completa di Aleksander Čeferin
Puoi leggere qui l'intervista completa di Aleksander Čeferin

Aleksander Čeferin ha parlato del ritorno delle competizioni UEFA per club, soffermandosi anche sulla riuscita dell'edizione 2019/20 di Champions League che si è conclusa questa settimana a Lisbona.

Oltre alla Champions League, la UEFA e le federazioni ospitanti hanno organizzato con successo la ripresa e la conclusione della UEFA Europa League e della UEFA Youth League, mentre la UEFA Women’s Champions League si chiuderà questa settimana in Spagna.

Per garantire una ripresa sicura, la UEFA ha condotto oltre 12.000 test COVID-19 in quattro sedi, con più di 40 partite che si saranno giocate alla data del 30 agosto con la finale di Women's Champions League, dal 5 agosto

Sul periodo bollente tra organizzazione e partite

“È stato innanzitutto estremamente frenetico in questi giorni e in questi mesi. Non abbiamo dormito molto. Ma alla fine è stato molto importante ripartire, non solo per l'aspetto finanziario, che altrimenti avrebbe danneggiato duramente i club, ma anche per dimostrare che il calcio non si è fermato.

"Se la gente è disperata, ha bisogno dello sport e in particolare del calcio. Sono quindi contento perché sembra che lo stiamo facendo nel miglior modo possibile"

Aleksander Čeferin sulla collaborazione della UEFA in Portogallo
Aleksander Čeferin sulla collaborazione della UEFA in Portogallo

Sulla stretta collaborazione della UEFA con i principali interlocutori per l'organizzazione delle Finals di Champions League in Portogallo

“Senza quel lavoro di squadra, non sarebbe mai accaduto. Qui in Portogallo abbiamo avuto una fantastica intesa con la Federazione ma anche con il governo portoghese".

"Penso che torneremo qui anche quando la situazione si sarà normalizzata perché se lo meritano e perché hanno dato prova di estrema competenza e cordialità. Ritengo anche che questo dimostri che il Portogallo sia un luogo da visitare assolutamente”.

Sul lavoro coordinato e di successo della UEFA in quattro diverse competizioni

“È impossibile da spiegare, ma siamo l'unica organizzazione al mondo che organizza quattro eventi internazionali contemporaneamente in quattro paesi diversi. Non solo l'unica organizzazione sportiva, ma l'unica organizzazione in generale".

"Non è stato facile. Probabilmente abbiamo avuto anche un po' di fortuna, ma dovete sapere che non c'erano solo quattro competizioni da portare avanti. Ci sono le qualificazioni per le competizioni europee per club, poi a inizio settembre partono le competizioni delle nazionali, quindi anche dopo saremo attesi da un periodo molto impegnativo".

"Ma se saremo abbastanza intraprendenti e coraggiosi, alla fine credo che ce la faremo. Il tempo sembra averci dato ragione per la nostra scelta".

La UEFA ha organizzato le sue competizioni in quattro nazioni diverse in contemporanea
La UEFA ha organizzato le sue competizioni in quattro nazioni diverse in contemporanea

Sull'importanza di garantire la sicurezza delle competizioni

"Questo era un nodo cruciale perché se avessimo avuto un problema dal punto di vista della salute, saremmo stati spacciati. Questo è stato il rischio principale; tutti ci stavano guardando in quel momento".

"Ci sono stati molti dubbi, molte notti insonni, molte discussioni, molte opinioni diverse, ma alla fine sembra che tutto stia andando per il verso giusto. Ci sono però ancora molte cose da fare e molte che ci aspettano".

Sulla qualità del calcio

"È stato un torneo completamente diverso che si è giocato in gare singole a eliminazione diretta. Se una squadra segnava, allora anche l'altra doveva buttarsi in avanti per segnare. Penso che sia stato molto interessante. Non credo che i giocatori siano solo dei professionisti, loro vogliono davvero vincere la più grande competizione calcistica del mondo, quindi hanno giocato come se i tifosi fossero allo stadio".

Leggi le statistiche più interessanti di questa UEFA Champions League.

Leggi le statistiche più interessanti di questa UEFA Europa League.