Organizzare le fasi finali UEFA in tempi da record: Germania

Normalmente, alla UEFA e alla federazione ospitante servono 12 mesi per organizzare una finale. Nel 2020, sono bastati due mesi per organizzare i minitornei finali di Champions League, Europa League e Women’s Champions League in Portogallo, Germania e Spagna. In una serie di articoli, spieghiamo come è stato possibile.

Lo Stadion Köln
Lo Stadion Köln POOL/AFP via Getty Images

Quattro mesi dopo che la UEFA ha annunciato la sospensione delle competizioni 2019/20 per la pandemia COVID-19, è stato possibile concluderle con una serie di minitornei a eliminazione diretta in Portogallo (Champions League), Germania (UEFA Europa League) e Spagna (UEFA Women’s Champions League).

A giugno, dopo l'annuncio, il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha subito ringraziato le federazioni nazionali per la collaborazione.

"Un ringraziamento speciale a tutte le federazioni che si sono messe a disposizione per spostare le sedi degli incontri - ha commentato -. Quando ho parlato con loro, tutte hanno accettato immediatamente di cambiare per adattarsi alla situazione, dimostrando grande solidarietà. Questo è fondamentale per il nostro lavoro in futuro”.

I campioni dell'Europa League dicono "Grazie" ai lavoratori
I campioni dell'Europa League dicono "Grazie" ai lavoratori

Creare e organizzare tornei dal nuovo format in tre mesi ha richiesto una collaborazione e un coordinamento senza precedenti tra la UEFA, le federazioni e gli altri interlocutori. In tempi normali, la UEFA e un comitato organizzatore locale (LOC) impiegano circa 12 mesi a organizzare la finale di un torneo.

"Tutta la comunità del calcio ha lavorato fianco a fianco per arrivare alla ripresa - ha aggiunto Čeferin -. Ringrazio tutto il mondo del calcio e i governi, che ci hanno aiutato ad arrivare al punto in cui siamo oggi”.

Speciale UEFA Europa League: la Federcalcio tedesca

Fritz Keller, presidente della Federcalcio tedesca (DFB), è lieto che la UEFA abbia scelto la regione della Renania Settentrionale-Vestfalia per ospitare la fase finale di Europa League (10-21 agosto).

“Apprezziamo molto che ci abbiano affidato questa sfida e questa responsabilità - ha commentato -. La decisione della UEFA rispecchia lo status del calcio tedesco all'interno del panorama europeo".

“Sono fiducioso perché abbiamo le infrastrutture e l'esperienza necessarie per organizzare un torneo di questa portata. Inoltre, i protocolli igienici e sanitari e la loro corretta implementazione da parte dei club hanno aumentato ulteriormente la fiducia all'interno della federazione".

Ma la DFB non si adagerà sugli allori il 21 agosto, quando la UEFA Europa League verrà assegnata allo Stadion Köln. La Bundesliga 2020/21 riprenderà infatti il 18 settembre, mentre a ottobre inizieranno i preparativi per ospitare UEFA EURO 2020 a Monaco.

Dove si giocheranno le partite di UEFA Europa League in Renania Settentrionale-Vestfalia?

L'Arena AufSchalke di Gelsenkirchen
L'Arena AufSchalke di Gelsenkirchen©Getty Images

Gli stadi nella regione saranno quattro:

- Arena AufSchalke, Gelsenkirchen
- MSV Arena, Duisburg
- Dusseldorf Arena, Dussldorf
- Stadion Köln, Colonia

Calendario UEFA Europa League 2019/20

Quarti di finale: 10-11 agosto
Semifinali: 16-17 agosto
Finale: 21 agosto

Per il sorteggio e il calendario completi della UEFA Europa League, fare clic qui.

Che cosa ha permesso alla Renania Settentrionale-Vestfalia di preparare la fase finale così velocemente?

Poiché i 16 stati federali della Germania hanno adottato le proprie regole per affrontare la pandemia di COVID-19, la DFB doveva identificare uno stato in grado di ospitare nove partite in due settimane.

Con stadi di altissimo livello e infrastrutture, trasporti, hotel e campi di allenamento idonei, la Renania Settentrionale-Vestfalia era la regione perfetta.

Inoltre, essendo riuscita a concludere nove giornate di campionato dopo la sospensione a metà marzo, la DFB aveva anche le competenze giuste per creare un ambiente sicuro per i giocatori, i funzionari e lo staff tecnico.

La Bundesliga è ripresa il 16 maggio
La Bundesliga è ripresa il 16 maggioFederico Gambarini/Pool via Gett

Quali saranno le principali sfide per la UEFA e la DFB?

Per soddisfare i requisiti delle autorità locali e i protocolli per la ripresa delle competizioni, la UEFA e la DFB dovranno collaborare strettamente con le organizzazioni politiche, mediche e calcistiche.

Tra queste figurano vari uffici sanitari nelle quattro città e nello stato federale, il ministero della salute e dell'interno tedesco, i club partecipanti, tre federazioni regionali, i gestori degli stadi e vari laboratori per l'esecuzione dei tamponi.

Le finali delle competizioni UEFA in Germania*

1959 – Finale di Coppa dei Campioni final
1962 – Finale di Coppa delle Coppe
1967 – Finale di Coppa delle Coppe
1979 – Finale di Coppa dei Campioni
1981 – Finale di Coppa delle Coppe
1988 – Finale di Coppa dei Campioni
1988 – Campionato Europeo UEFA
1993 – Finale di UEFA Champions League
1997 – Finale di UEFA Champions League
2001 – Finale di Coppa UEFA
2002 – Finale di Coppa UEFA femminile
2004 – Finale di UEFA Champions League
2004 – Campionato Europeo Under 21 UEFA
2010 – Finale di UEFA Europa League
2012 – Finale di UEFA Champions League
2012 – Finale di UEFA Women’s Champions League
2015 – Finale di UEFA Champions League
2015 – Finale di UEFA Women’s Champions League

Monaco sarà una delle 12 città che ospiteranno UEFA EURO 2020 e ospiterà anche la finale di UEFA Champions League 2023, mentre la Germania organizzerà UEFA EURO 2024.

*L'elenco non include le finali di Coppa UEFA o Coppa UEFA femminile in due partite con squadre tedesche in campo.