Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Il presidente UEFA festeggia i 100 anni della federazione slovena

Il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha partecipato ai festeggiamenti per i 100 anni della Federcalcio slovena (NZS).

Aleksander Čeferin ha partecipato all'anniversario della federazione slovena rispettando il distanziamento sociale
Aleksander Čeferin ha partecipato all'anniversario della federazione slovena rispettando il distanziamento sociale ©NZS

Il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha festeggiato i 100 anni della Federcalcio slovena (NZS) partecipando a un evento trasmesso in videoconferenza.

Čeferin, ex presidente della NZS, è stato affiancato dal suo successore Radenko Mijatović e da Rudi Zavrl, presente onorario e primo presidente nella storia della federazione. Ad aprile, il presidente della Slovenia, Borut Pahor, aveva concesso l'Ordine al merito alla NZS per aver contribuito alla prosperità e al progresso della nazione.

Trasmettendo il dibattito in streaming, la federazione ha potuto festeggiare il suo 100º anniversario nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia COVID-19.

Tuttavia, il lockdown ha costretto la NZS a rimandare a fine anno una mostra fotografica sulla sua storia, un documentario televisivo e un evento di gala.

La pandemia ha anche imposto la cancellazione di un'amichevole contro il Portogallo campione d'Europa prevista per fine maggio.

In buone mani

"Cento anni sono un anniversario importante di cui andiamo tutti fieri - ha commentato Čeferin -. Il mio primo ruolo nel calcio è stato quello di tifoso. Criticavo la nazionale quando perdeva una partita importante. Poi sono diventato presidente e ho capito quanto ignorassi del calcio e quanto fossero prive di senso le mie critiche".

Il Comitato Esecutivo UEFA ha visitato il centro tecnico in Slovenia a settembre 2019
Il Comitato Esecutivo UEFA ha visitato il centro tecnico in Slovenia a settembre 2019©NZS

"Da presidente UEFA guardo il calcio da una prospettiva completamente nuova, ma ho la stessa passione per questo sport e per la nazionale slovena. Seguo i progressi del calcio nel mio paese e sono contento che sia in buone mani. Non ho dubbi che il futuro della federazione e del nostro calcio sia radioso. In campo possono esserci rivalità, ma lontano dai campi dobbiamo rimanere uniti per avere successo".

Il presidente federale Radenko Mijatović ha aggiunto: "È speciale essere alla guida della federazione in occasione del suo centenario. Molto probabilmente, se non fosse a capo della UEFA adesso ci sarebbe il mio predecessore, ma essere qui è un grande onore e un piacere".

Dopo aver conquistato l'indipendenza poco meno di 30 anni fa, la Slovenia (che ha una popolazione di poco superiore ai 2 milioni di abitanti) ha sempre ottenuto risultati maggiori alle aspettative in campo. La qualificazione a UEFA EURO 2020 ha dato seguito a quelle in Coppa del Mondo FIFA 2002 e 2010, mentre la nazionale vanta giocatori con grande esperienza nei massimi campionati europei.

Investire sul calcio del futuro

Aleksander Čeferin partecipa all'inaugurazione del progetto Football In Schools della UEFA a Ljubljana
Aleksander Čeferin partecipa all'inaugurazione del progetto Football In Schools della UEFA a Ljubljana©NZS

I fondi UEFA hanno aiutato la Slovenia a gettare le fondamenta per un successo a lungo termine. Su un investimento da 44 milioni di euro sul calcio di base, 11 milioni sono stati destinati all'iniziativa della UEFA Football In Schools, un progetto quadriennale per sviluppare il calcio nelle scuole di Ljubljana.

A settembre, il progetto è stato inagurato con un torneo al quale hanno partecipato sei squadre miste di studenti (due provenienti dalla Slovenia e una da Austria, Croazia, Ungheria e Italia).

Centro tecnico nazionale

Nel 2016, la NZS ha inaugurato il nuovo centro tecnico nazionale a Brdo, ai piedi delle Alpi. Il progetto, costato 8,5 milioni di euro, è stato finanziato al 90% dal programma di assistenza HatTrick della UEFA e dal progetto Goal della FIFA.

Questa struttuta all'avanguardia offre alle nazionali slovene le condizioni perfette per preparare le partite e si trova a soli 200 metri dalla sede della federazione.

Il centro tecnico nazionale sloveno
Il centro tecnico nazionale sloveno©NZS

Per tutto l'anno, il centro ospita anche partite di squadre locali e di calcio giovanile, oltre a decine di eventi e allenamenti per allenatori e arbitri. Inoltre, può essere noleggiato da squadre straniere per i ritiri.

In alto