Eusébio onorato per il premio

La leggenda del calcio portoghese ha ricevuto il Premio del Presidente UEFA dalle mani di Michel Platini prima della gara di ritorno di UEFA Europa League fra Benfica ed Hertha Berlino. "E' un grande onore".

Eusébio onorato per il premio
Eusébio onorato per il premio ©UEFA.com

Il mito del calcio portoghese, Eusébio, è stato insignito ieri sera del Premio del Presidente UEFA per il 2009 e si è detto orgoglioso di ricevere il prestigioso riconoscimento.

L’attaccante originario del Mozambico, le cui prodezze con l’SL Benfica e il Portogallo negli anni ’60 e ’70 lo hanno reso celebre in tutto il mondo, ha ricevuto il premio dal presidente UEFA Michel Platini prima dell’inizio del ritorno dei sedicesimi di finale di UEFA Europa League fra Benfica e Hertha BSC Berlin all’Estádio do Sport Lisboa e Benfica di Lisbona.

"Sono commosso di ricevere questo premio – ha dichiarato Eusébio -. Sono una persona di poche parole, ma ne sono onorato. Il primo giocatore ad averlo ricevuto [sempre da Michel Platini] è stato il mio idolo d’infanzia, Alfredo di Stéfano. Anche Bobby Charlton, altro grande calciatore, l’ha ricevuto. Unirmi a questi nomi è per me un onore”. Eusébio, autore di oltre 700 gol con il Benfica, e 41 in 64 partite con la nazionale, ha ringraziato il presidente della UEFA e gli altri ospiti presenti.

A sua volta, Michel Platini ha espresso la soddisfazione di premiare Eusébio, soffermandosi sugli inizi della carriera del centravanti. "Quel Benfica era l’unica squadra in grado di contrastare il grande Real Madrid nei primi anni ’60. Quella squadra aveva un eroe che rispondeva al nome di Eusébio, un calciatore arrivato dal Mozambico e detto la Pantera Nera”.

"La leggenda mondiale di Eusébio nacque a maggio 1962 nella finale di Coppa dei Campioni 1962 contro il Real Madrid – ha aggiunto il presidente della UEFA, ricordando le imprese del 19enne -. Eusébio realizzò due gol e giocò una partita straordinaria, dando libero sfogo a quel talento che lo avrebbe reso noto in tutto il mondo, in particolare la velocità fulminante e un gran tiro da fuori". Il presidente della UEFA ha quindi descritto Eusébio come un vanto per il Benfica, il Portogallo, l’Europa e l’Africa.

Gli attuali giocatori del Benfica, che si sono qualificati per gli ottavi di UEFA Europa League battendo 4-0 l’Hertha, hanno reso omaggio al campione con una grande prestazione. "È un onore giocare in un club nelle cui file ha militato il grande Eusébio – ha spiegato il difensore Luisão -. Merita questo premio in quanto è stato uno dei migliori calciatori di tutti in tempi”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Javier Saviola: “Siamo tutti molto orgogliosi di rappresentare un club del quale hanno fatto parte grandi campioni del passato, fra cui Eusébio".