Romania in lutto per Rainea

L'arbitro romeno Nicolae Rainea, che diresse una finale di Coppa UEFA, la finale dei Campionati Europei UEFA 1980 e la finale di Coppa dei Campioni 1983, è scomparso a 81 anni.

Nicolae Rainea durante la finale di EURO '80 a Roma
Nicolae Rainea durante la finale di EURO '80 a Roma ©Bob Thomas/Getty Images

Il calcio rumeno perde il suo arbitro più celebrato, Nicolae Rainea, scomparso questa mattina all'età di 81 anni.

Nel corso di una carriera lunga 24 anni, Rainea ha diretto una lunga serie di partite stellari diventando uno degli arbitri più rispettati al mondo. Si è ritirato nel 1983 dopo aver aggiunto la finale di Coppa dei Campioni a un curriculum che già conteneva il ritorno della finale di Coppa UEFA 1978, oltre alla finale degli Europei UEFA 1980. Nessun arbitro rumeno ha mai eguagliato le sue presenze a tre Mondiali FIFA.

Nato il 19 novembre 1933, Rainea ha giocato nelle serie minori prima di diventare arbitro nel 1959. Nel giro di sei anni ha iniziato a dirigere in prima divisione ed è preso entrato nella lista FIFA, nel 1967. Ha diretto tre finali di Coppa di Romania e 267 partite del massimo campionato, mentre a livello internazionale ha arbitrato anche il ritorno della Supercoppa UEFA 1978.

Dopo aver appeso il fischietto al chiodo a 49 anni è rimasto nel mondo del calcio come osservatore arbitrale e presidente della federazione calcistica regionale. E' poi diventato membro onorario della federazione rumena (FRF) e cittadino onorario di Galati. Ha ricevuto onorificenze da due diversi Presidenti della Romania, Ion Iliescu e Traian Băsescu.