UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Presidente MFA in visita alla UEFA

Lo sviluppo del calcio maltese e il programma HatTrick della UEFA sono stati tra gli argomenti in discussione durante la visita del presidente della federcalcio maltese Norman Darmanin Demajo a Nyon.

Presidente MFA in visita alla UEFA
Presidente MFA in visita alla UEFA ©UEFA.com

Il presidente della federcalcio maltese (MFA), Norman Darmanin Demajo, è stato in visita al quartier generale della UEFA di Nyon, in Svizzera.

Darmanin Demajo si è intrattenuto con il presidente della UEFA Michel Platini e rappresentanti senior della UEFA parlando, tra le altre cose, dello sviluppo del calcio a Malta e delle relazioni tra la MFA e la UEFA, sostenute dal programma dell'organo di governo del calcio europeo HatTrick - che offre infrastrutture e supporto sportivo alle 53 federazioni affiliate alla UEFA.

Malta ama il calcio, e in precedenza quest'anno la MFA e tutti coloro i quali sono coinvolti nelle attività calcistiche dell'isola del Mediterranio hanno festeggiato una pietra miliare – 100 anni da quando si sono giocate per la prima volta competizioni di calcio nazionali nel paese (il campionato è partito nel 1909/10) e il 50esimo anniversario dell'affiliazione a UEFA e FIFA.

"E' un momento personale importante per me", ha detto Darmanin Demajo a proposito della visita alla UEFA. "Ora vedo la UEFA nel ruolo del padre, e le federazioni come figli. Sento il supporto della UEFA, e la UEFA ha capito l'equilibrio tra le federazioni e i club, e anche tra le politiche calcistiche e la passione.

"Il programma HatTrick è un tipico esempio di come la UEFA investa i suoi soldi dove serve", ha aggiunto. "HatTrick riguarda anche l'educare i club e le federazioni. E' molto importante che la UEFA abbia assunto questo ruolo, e sono molto felice del supporto della UEFA". I fondi HatTrick vengono usati in particolare per rinforzare le infrastrutture calcistiche a Malta – in aree come attrezzature, campi artificiali, luci adeguate e sviluppo dei giocatori.

"Il calcio è di gran lunga lo sport più popolare a Malta, e lo è sempre stato - non solo i campionati locali", ha detto Darmanin Demajo, che ha aggiunto che i tifosi isolani amano anche il calcio estero. Per esempio, il fan club del Manchester United FC più antico è a Malta.

"E' stata descritta come un'isola pazza per il calcio", ha detto il presidente della MFA. "Ogni villaggio ha la sua chiesa... e i suoi club di calcio. C'è un entusiasmo incredibile. Conosciamo i nostri limiti, ma questo non riduce la nostra passione. Il successo non si misura solo con i risultati, ma anche con l'interesse nel calcio di base, femminile e giovanile, e con il fatto che ogni ragazzo gioca per il proprio villaggo. Investiremo nel futuro".

Ma cosa si augura Darmanin Demajo per il futuro prossimo del calcio maltese? "Vorrei che le nostre squadre ottenessero il rispetto degli avversari in ogni gara che giochiamo. Vorrei che gli avversari dicessero che anche se siamo una piccola nazione, abbiamo un grande cuore, e che non è facile batterci. Questo è il mio sogno".