L'Ungheria a lutto per György Szepesi

L'ex presidente della Federcalcio ungherese (MLSZ), György Szepesi – che ha anche avuto una illustre carriera da giornalista sportivo – è morto all'età di 96 anni.

György Szepesi è stato presidente della MLSZ dal 1979 al 1986
György Szepesi è stato presidente della MLSZ dal 1979 al 1986 ©MLSZ

L'ex presidente della Federcalcio ungherese (MLSZ), György Szepesi, è morto all'età di 96 anni.

Stimato giornalista sportivo oltre che rispettato amministratore calcistico, György Szepesi è stato alla guida della MLSZ dal 1979 al 1986, ed è stato membro europeo del Comitato Esecutivo FIFA dal 1980 al 1994.

Da presidente della MLSZ, l'Ungheria si è qualificata alla Coppa del Mondo FIFA del 1986. Inoltre è stato membro del Comitato Olimpico ungherese.

Alla UEFA, Szepesi è stato membro del Comitato per le Competizioni per Club (1980-82), del Comitato della Stampa (1992-98) e del Comitato per i Campionati Europei (1994-96).

Nativo di Budapest, come giornalista sportivo Szepesi ha iniziato collaborando con la radio nazionale ungherese nel 1945. Nel 1953 ha commentato la celebre partita giocata a Wembley che ha visto una brillante Ungheria impartire una lezione a domicilio ai padroni di casa dell'Inghilterra per 6-3. In patria divenne noto come "il dodicesimo giocatore della squadra d'oro".

Sempre da giornalista ha lavorato per 14 Coppe del Mondo FIFA e 15 Olimpiadi, e ha continuato a svolgere questa professione per 60 anni dal suo debutto. Per il suo lavoro ha ricevuto numerosi riconoscimenti in patria e all'estero.

“Ha incarnato lo spirito del vero giornalista sportivo che vive immerso totalmente e con entusiasmo in questo sport", ha scritto la MLSZ per rendergli omaggio.

In alto