Serbia in lutto per Goran Bunjevčević

Goran Bunjevčević, direttore sportivo della Federcalcio serba ed ex difensore dell'ex Jugoslavia, della Stella Rossa e del Tottenham, è scomparso a soli 45 anni.

©Getty Images

Il calcio serbo è in lutto per Goran Bunjevčević, direttore sportivo della Federcalcio serba (FSS) scomparso a Belgrado a soli 45 anni.

Bunjevčević è stato uno dei più giovani capitani del Crvena zvezda (Stella Rossa), ha collezionato diverse presenze in nazionale e quindi è diventato amministratore federale. Durante il suo mandato, la Serbia si qualificata per la Coppa del Mondo FIFA di quest'estate, la prima dal 2010.

Nato nel 1973 a Karlovac, Bunjevčević ha iniziato a giocare nelle giovanili dell'Hajduk Spalato e della Dinamo Zagabria, per poi trascorrere qualche stagione al BASK e al Grafičar. Difensore, libero o centrocampista difensivo, ha esordito da professionista con il Rad di Belgrado, dove ha giocato dal 1993 al 1997. Quindi è passato alla Stella Rossa, con cui ha vinto due campionati, due coppe nazionali e ha meritato la fascia da capitano.

Nel 2001 si è trasferito in Premier League al Tottenham Hotspur, con cui ha disputato 51 gare di campionato. Lasciati gli Spurs nel 2006, ha trascorso una sola stagione in Olanda all'ADO Den Haag per poi ritirarsi.

Bunjevčević ha anche collezionato 16 presenze nella nazionale dell'ex Jugoslavia, disputando l'ultima gara contro il Galles nel 2003 nelle qualificazioni per il Campionato Europeo UEFA. In seguito è diventato amministratore, lavorando alla Stella Rossa, allo Zemun e quindi in federazione. Inoltre, ha partecipato allo UEFA Executive Master for International Players (MIP), che permette agli ex giocatori di perfezionare le proprie doti in amministrazione calcistica.

In alto