Bonus per i vincitori della UEFA Europa League

A partire dal 2015/16, i vincitori della UEFA Europa League verranno premiati con un posto negli spareggi di UEFA Champions League della stagione seguente, e potrebbero anche andare direttamente nella fase a gironi.

Il trofeo della UEFA Europa League
Il trofeo della UEFA Europa League ©Sportsfile

Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato i cambiamenti alla lista d'accesso delle competizioni UEFA per club per il periodo 2015-18 durante la riunione di Londra.

I vincitori della UEFA Europa League accederanno agli spareggi di UEFA Champions League della stagione seguente. I vincitori della UEFA Europa League potrebbero anche conquistare l'accesso diretto alla fase a gironi nel caso in cui i vincitori della UEFA Champions League si qualificassero per la competizione anche per il loro piazzamento in campionato - liberando così un posto nella fase a gironi di UEFA Champions League.

Come effetto della qualificazione dei vincitori della UEFA Europa League in UEFA Champions League, il limite massimo attuale di quattro squadre per nazione verrà aumentato a cinque.

"Come dimostrato dalla magnifica finale di quest'anno, la UEFA Europa League ha continuato a migliorare, ma volevamo dare ai club un ulteriore incentivo, in modo che giochino con forte desiderio di vincere la competizione", ha detto il Presidente UEFA Michel Platini. "Garantiamo ai vincitori l'accesso alla UEFA Champions League, convinti che questo aumenterà il fascino della UEFA Europa League per i club e i loro tifosi".

"E' compito del Presidente UEFA riflettere sul futuro delle competizioni UEFA - ha dichiarato il Signor Platini al termine del XXXVII Congresso Ordinario UEFA a Londra -. Abbiamo iniziato a discutere insieme alla famiglia del calcio diversi anni fa e la decisione definitiva è arrivata due giorni fa dalla Commissione Competizioni per Club UEFA. Il Comitato Esecutivo l'ha ratificata e quindi presentata alle federazioni nazionali. Volevo migliorare l'Europa League e questa decisione è frutto dell'intera famiglia del calcio".

"Riteniamo che questi cambiamenti avranno un grande impatto sull'Europa League e anche sui campionati nazionali - ha aggiunto il Segretario Generale UEFA Gianni Infantino -. Se l'Europa League diverrà più interessante e divertente, anche la corsa per la qualificazione di conseguenza ne trarrà benefici".

Sono stati apportati ulteriori cambiamenti alla lista d'accesso, e in principio tutte le federazioni avranno al massimo tre squadre in UEFA Europa League. Inoltre il numero di suqadre che si qualificano direttamente per la fase a gironi verrà aumentato a 16 per le 12 principali federazioni (rispetto alle attuali sei delle sei principali federazioni).

Il Comitato Esecutivo UEFA ha anche approvato la centralizzazione integrale dei diritti commerciali a partire dalla fase a gironi (rispetto alla attuale centralizzazione a partire dalla fase a eliminazione diretta in poi).

In alto