Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Oltre 37.000 candidature inviate per il programma volontari di UEFA EURO 2020

Il programma volontari della fase finale di quest’anno ha visto il più alto numero di candidature mai arrivate per un UEFA EURO, e con l’88% dei richiedenti che appartengono alle 12 nazioni ospitanti, la competizione avrà un carattere fortemente locale.

UEFA EURO 2020 sarà l’edizione più diversificata nella storia del torneo. Ospitato in 12 città europee per celebrare il 60° anniversario dei Campionati Europei UEFA, il torneo avrà la presenza di 12.000 volontari dislocati in tutto il continente che assisteranno all’evento.

The programme has had over 37,000 applications
The programme has had over 37,000 applications©UEFA.com

La campagna di reclutamento per il programma di volontariato di UEFA EURO 2020 si è ufficialmente conclusa alla fine di gennaio 2020, con le federazioni nazionali dei 12 paesi ospitanti che hanno contribuito a sensibilizzare l'opinione pubblica in tutto il continente attraverso campagne promozionali.

Oltre 37.000 candidati provenienti da 159 paesi hanno fatto domanda per diventare volontari in una delle 12 città ospitanti. Si tratta del più alto numero di candidature mai ricevute per un EURO. In totale l'88% delle domande è arrivata da persone che risiedono in una delle città ospitanti, il che significa che i volontari porteranno al torneo un'inestimabile conoscenza dei luoghi e saranno ambasciatori dei tifosi durante l’intera fase finale.

C'è una ricca tradizione di volontariato in tutti i principali eventi sportivi e UEFA EURO non ha mai fatto eccezione. Chi alla fine sarà scelti avrà quest’estate l'opportunità di fare un'esperienza unica e irripetibile", ha detto il CEO di UEFA Events SA, Martin Kallen.

Attraverso il volontariato, la UEFA e gli organizzatori locali di ogni città ospitante offrono alla popolazione locale la possibilità di partecipare a uno dei più grandi eventi sportivi del mondo e nella maggior parte dei casi il più grande evento calcistico organizzato nella loro città. I volontari potranno inoltre apprendere competenze inestimabili che li aiuteranno nelle loro future professioni e stringeranno amicizie durature con persone provenienti da tutto il continente”.

Oltre il 60% dei candidati ha meno di 25 anni, e per loro sarà un'ottima opportunità di fare un'esperienza diretta di supporto in uno dei più grandi eventi sportivi del mondo. Il 41% delle domande è stato presentato da donne.

Per UEFA EURO 2016 in Francia, sono state presentate 22.000 candidature per diventare volontari, di cui il 36% da donne.

I 12.000 volontari selezionati per UEFA EURO 2020 adesso riceveranno maggiori informazioni sui loro incarichi specifici. All'inizio di marzo inoltre verrà aperta una piattaforma di e-learning, dove i volontari potranno partecipare a corsi online per prepararsi al meglio ai compiti che li attendono.

Dopo il torneo, i volontari saranno in grado di utilizzare le preziose conoscenze e competenze che hanno acquisito per contribuire a creare un'eredità duratura sia dentro che fuori dal calcio.

Coloro che non hanno avuto la possibilità di partecipare al programma di volontariato di UEFA EURO 2020 potranno partecipare alle iniziative di volontariato che le 12 città ospitanti lanceranno in vista del torneo.

UEFA EURO 2020 si svolgerà nelle seguenti città ospitanti: Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenhagen, Dublino, Glasgow, Londra, Monaco, Roma e San Pietroburgo.

In alto