Il UEFA Europa League Trophy Tour regala scarpini

Il UEFA Europa League Trophy Tour 2020, condotto da Kia in collaborazione con la UEFA Foundation for Children, si fermerà in sette città e consentirà di donare scarpe da calcio ai bambini del campo profughi di Zaatari.

©UEFA.com

Dopo il successo del trophy tour 2019, che ha permesso ai tifosi di tutta Europa di donare oltre 1000 paia di scarpe da calcio, Kia e la UEFA Foundation for Children ripetono l'iniziativa per aiutare i bambini del campo profughi di Zaatari in Giordania.

In sette tappe, da Francoforte a Varsavia, il UEFA Europa League Trophy Tour Driven by Kia conterà nuovamente sulle donazioni dei bambini a favore dei loro coetanei nell'ambito della campagna #PassThemOn.

Il presidente UEFA ha visitato il campo profughi di Zaatari in passato
Il presidente UEFA ha visitato il campo profughi di Zaatari in passato©UEFA.com

L'iniziativa ha il sostegno del presidente UEFA Aleksander Čeferin, che ha visto in prima persona quanto è importante il calcio per i giovani rifugiati siriani in Giordania. 

"Il calcio ha il potere di unire e può dare tanta gioia e felicità ai bambini", ha dichiarato Čeferin, che ha visitato il campo profughi di Zaatari due volte.

"La UEFA Foundation for Children aveva donato campi da calcio ai profughi, che però non avevano le scarpe. Sono contento che l'anno scorso ne siano state donate oltre 1000 paia. Vorrei invitare i tifosi d'Europa a regalare nuovamente gli scarpini che non mettono più per fare una differenza concreta".

Il tour farà tappa a Francoforte, Barcellona, Roma, Ginevra, Manchester, Amsterdam e Varsavia e consentirà ai tifosi di ammirare da vicino il trofeo della UEFA Europa League. Sarà inoltre possibile incontrare leggende del calcio in vari eventi nel centro delle città, presso squadre dilettantistiche e nelle scuole.

Michael Owen è l'ambasciatore dello UEFA Europa League Trophy Tour 2020
Michael Owen è l'ambasciatore dello UEFA Europa League Trophy Tour 2020©Getty Images

"Il trophy tour è fantastico perché chiama a raccolta gli appassionati di calcio e sostiene una causa incredibile", ha dichiarato l'ex attaccante Michael Owen, ambasciatore dello UEFA Europa League Trophy Tour 2020. 

"Fin da piccolo volevo giocare a calcio e ricordo con piacere il giorno in cui ho ricevuto il mio primo paio di scarpini. Sono molto orgoglioso di poterli regalare anch'io ai giovani e so che lo ricorderanno per sempre".

L'anno scorso sono stati donate oltre 1000 paia di scarpini al campo profughi di Zaatari
L'anno scorso sono stati donate oltre 1000 paia di scarpini al campo profughi di Zaatari©UEFA.com

Ogni tifoso che donerà un paio di scarpini avrà la possibilità di vincere i biglietti per la finale di UEFA Europa League a Danzica (Polonia). Le donazioni nell'ambito della campagna #PassThemOn possono essere effettuate in qualsiasi fase dello UEFA Europa League Trophy Tour, oltre che in alcune concessionarie Kia delle nazioni partecipanti. Gli scarpini verranno consegnati al campo profughi di Zaatari quest'estate. 

"Siamo entusiasti di sostenere lo UEFA Europa League Trophy Tour Driven by Kia per il secondo anno", ha dichiarato Artur Martins, responsabile global brand & marketing di Kia Motors Corporation.

"Questo testimonia il grande successo e la popolarità della scorsa edizione. L'anno scorso, il tour ha permesso agli appassionati di calcio di tutte le età di vedere il trofeo da vicino e regalare i propri scarpini per una causa meritevole. Quest'anno speriamo di ricevere ancora più donazioni, per continuare ad aiutare i giovani rifugiati a praticare lo sport che amano di più".

Il UEFA Europa League Trophy Tour Driven by Kia inizia a Francoforte venerdì 7 febbraio e si conclude il 16 maggio prima della finale di UEFA Europa League a Danzica.

Programma dell'UEFA League Trophy Tour Driven by Kia:
Francoforte: 7-8 febbraio
Barcellona: 21 febbraio
Ginevra: 3-11 marzo
Roma: 13-14 marzo
Amsterdam: 27-28 marzo
Manchester: 1-2 maggio
Varsavia: 15-16 maggio

* Al Motor Show di Ginevra il trofeo sarà solo in mostra, non ci saranno donazioni di scarpini né attività promozionali.
** A causa di restrizioni legali a Roma non avranno luogo le iniziative legate ai biglietti per la finale.

In alto