Gli Azzurri volano in finale

Italia - Argentina 7-4
Gli Azzurri battono l'Argentina e approdano alla finale dei Campionati Mondiali FIFA Futsal, in programma domenica a Taipei City.

Di Greg Demetriou

Italia - Argentina 7-4
L'Italia, campione d'Europa in carica, supera l'Argentina nelle semifinali de Campionato Mondiale FIFA Futsal che si disputa nel Taipei cinese e si appresta a dare vita a una finale tutta europea.

Tripletta di Bacaro
Una tripletta di Vinicius Bacaro ha subito messo la gara in discesa per l'Italia, alla sua prima semifinale; che ha comunque dovuto subire l'espulsione di Andre Vicentini. Il successo regala agli uomini di Alessandro Nuccorini l'accesso alla finale di domenica contro la Spagna, una sorta di ripetizione della semifinale dei Campionati Europei UEFA Futsal 2003, in cui gli Azzurri si imposero 2-1. La sfida per il terzo posto vedrà invece coinvolte argentina e Brasile.

Gol-lampo dell'Italia
L'Argentina è lenta e impacciata nella gara di Taipei City, al contrario dell'Italia, che mostra subito le sue potenzialità offensive. Bacaro porta in vantaggio gli Azzurri già al 2', avventandosi su una palla vagante e depositando in rete con un rasoterra. I sudamericani devono ancora effettuare la prima conclusione a rete, quando l'Italia raddoppia al 9' con Fabiano, il cui tiro viene deviato da Carlos Sánchez

Errore in difesa
Al 12' l'Italia si porta sul 3-0 grazie a Bacaro, che sfrutta una disattenzione di Sánchez e insacca senza problemi. L'Argentina è sotto choc, ma riesce a terminare il primo tempo senza subire altre reti e riapre la gara al 28' della ripresa con una conclusione di Sánchez dalla lunga distanza.

Il festival del gol
L'Italia non si lascia però intimorire e va nuovamente a segno 4' più tardi con uno splendido colpo al volo di Vicentini. Lo stesso giocatore verrà espulso pochi istanti più tardi e dovrà così rinunciare alla finale, ma nonostante l'inferiorità numerica, gli Azzurri si portano sul 5-1 grazie ad Adriano Foglia, prima che Marcelo Giménez sigli la seconda rete argentina. Bacaro mette a segno la sua personale tripletta al 35' su punizione, imitato poco dopo da Fernando Wilhelm. Tocca poi a Montovanelli chiudere le marcature azzurre, con la complicità del portiere avversario, prima che la rete di Giménez nei 30'' finali fissi definitivamente il punteggio sul 7-4.




In alto