Arena Belgrade - Belgrado 03/02/2016 - 21:00CET (21:00 ora localelocali)

Fase finale - Fase a gironi - Gruppo D

Italia - Azerbaigian
3-0
 

Italia - Azerbaigian 3-0 - 03/02/2016 - Pagina della partita - EURO Futsal 2016

Il sito ufficiale del calcio europeo

L'Italia inizia la rincorsa contro l'Azerbaigian

Pubblicato: martedì, 2 febbraio 2016, 17.02CET
L'Italia apre il Gruppo D di UEFA Futsal EURO contro l'Azerbaigian mercoledì, e il Ct Roberto Menichelli chiede ai suoi concentrazione: "Attenzione alla prima gara".
L'Italia inizia la rincorsa contro l'Azerbaigian
Roberto Menichelli ©Sportsfile

Statistiche del torneo

Italia
Azerbaigian

0

Gol segnati

0

0

Tiri totali

0

0

Tiri nello specchio

0

0

fuori

0

0

Bloccati

0

0

sui legni

0

0

Calci d'angolo

0

0

Cartellini gialli

0

0

Cartellini rossi

0

0

Falli commessi

0

0

Falli subiti

0

Cartella stampa

Classifiche

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Ultimo aggiornamento: 14/07/2016 14:57 CET
 
  
Pubblicato: martedì, 2 febbraio 2016, 17.02CET

L'Italia inizia la rincorsa contro l'Azerbaigian

L'Italia apre il Gruppo D di UEFA Futsal EURO contro l'Azerbaigian mercoledì, e il Ct Roberto Menichelli chiede ai suoi concentrazione: "Attenzione alla prima gara".

L'Italia apre il Gruppo D di UEFA Futsal EURO contro l'Azerbaigian mercoledì, e il Ct Roberto Menichelli chiede ai suoi concentrazione: "Attenzione alla prima gara, per due motivi: per la consistenza dell’avversario, e perchè la prima partita è sempre particolare".

In molti pensano che la prima partita di un torneo sia la più importante, anche se per l'Italia non è andata così nel 2014: aveva infatti perso a sorpresa contro la Slovenia la gara di apertura, ma aveva poi vinto il suo secondo titolo europeo. Dodici dei 14 'campioni' sono ancora in squadra sotto la guida di Menichelli, insieme alle novità Mauro Canal e Alessandro Patias.

"L’Azerbaigian è un'avversaria forte che nell'ultimo periodo - anche per il cambio di allenatore - ha rafforzato ulteriormente la sua dimensione, è una nazionale di terza fascia solo sulla carta", ha aggiunto il Ct nella conferenza stampa della vigilia. "Bisognerà prestare molta attenzione, perché la partita è complicata; speriamo che il risultato sia diverso da quello dell’esordio di due anni fa, anche se non sono scaramantico. Dobbiamo cercare di giocare bene, normalmente quando questo accade arriva un risultato positivo. Vedremo".

L'Azerbaigian aveva raggiunto le semifinali al debutto nel 2010, ma nei precedenti due tornei è caduto nella fase a gironi mostrando poca solidità difensiva. Da quando l'esperto allenatore spagnolo Tino Pérez è arrivato in panchina, però, le cose sono migliorate; sono ben dieci gli elementi che il tecnico guida anche con il suo club, l'Araz Naxçivan.

"Noi rispetto all’ultima edizione non abbiamo né Saad né Vampeta, e credo che due giocatori come Canal e Patias possano contribuire a completare o rinforzare la parte offensiva della squadra", ha continuato Menichelli. "Credo che il gruppo abbia la forza per prolungare questo lavoro iniziato tantissimi anni fa, bisogna continuare a confermarci.

"Giochiamo in una condizione psicologica nuova per tutti, per la prima volta ci troviamo a giocare da campioni in carica. Va messo però da parte, perché bisogna liberare la testa per esprimersi al meglio: l’Italia ha fatto qualcosa di straordinario lo scorso Europeo ma le forze in gioco sono sempre le stesse, i favoriti sono i russi e gli spagnoli che hanno sempre primeggiato nel tempo".

Ultimo aggiornamento: 02/02/16 17.24CET

https://it.uefa.com/futsaleuro/season=2016/matches/round=2000603/match=2018426/prematch/preview/index.html#italia+azerbaigian+anteprima