Vince la Slovenia, l'Italia è fuori

Gli Azzurri vanno subito avanti con Humberto Honorio, ma sono trafitti dalla doppietta di Igor Osredkar: la squadra di Menichelli è eliminata, i padroni di casa vincono 2-1 e volano ai quarti dove se la vedranno contro la Russia.

Finisce alla fase a gironi l’avventura dell’Italia a UEFA Futsal EURO 2018. All’Arena Stožice di Lubiana, contro i padroni di casa della Slovenia, gli Azzurri non ottengono la vittoria che cercavano e sono eliminati: la squadra di Roberto Menichelli va ko 2-1, trafitta dalla doppietta di Igor Osredkar malgrado il vantaggio firmato Humberto Honorio.

L’Italia come annunciato ieri deve rinunciare al capitano Gabriel Lima (la fascia passa sul braccio di Stefano Mammarella) - out per infortunio - e schiera Rodolfo Fortino, che trova subito spazio in quintetto. Gli Azzurri partono forte, Alex Merlim va immediatamente vicino al gol ma il vantaggio arriva comunque al minuto 3’17’’.

Marco Ercolessi trova un corridoio per Honorio, il capitano della Luparense evita la chiusura del difensore con un dribbling e batte Damir Puškar con un tocco chirurgico: 1-0. La Slovenia accusa il colpo, Merlim su punizione libera Fortino che calcia alto di sinistro.

Puškar si salva in spaccata sul bolide del folletto dello Sporting Lisbona, poi il diffidato Ercolessi rimedia un cartellino giallo. I padroni di casa crescono, Rok Mordej prima calcia a lato da posizione defilata poi esalta i riflessi di un super Mammarella.

La Slovenia si carica di falli ed esaurisce il bonus: il Ct Andrej Dobovičnik decide di avanzare con il portiere di movimento per evitare guai peggiori, gli Azzurri si difendono senza patemi d’animo.

Nella ripresa i padroni di casa iniziano bene e Kristjan Čujec sale in cattedra: il giocatore con un lungo passato nel campionato italiano trova però davanti a lui un muro di nome Mammarella. I ragazzi di Menichelli reagiscono con una punizione di Merlim, che però si stampa sulla traversa.

I legni non sono amici degli Azzurri, perché Julio De Oliveira sullo scarico di Honorio trova il montante alla sinistra di Puškar, protagonista comunque di un grande intervento. E così, a metà ripresa, i padroni di casa pareggiano: Matej Fideršek piazza l’allungo sulla sinistra, il suo invito sul secondo palo trova puntuale capitan Osredkar che insacca e fa esplodere l’Arena Stožice.

La Slovenia prova ancora una volta il portiere del movimento “conservativo”, ma l’Italia sfiora subito il nuovo vantaggio: Fortino può calciare senza portiere ma trova l’incredibile recupero di Mordej, poi Murilo “spara” alto con Puškar che doveva ancora recuperare la posizione.

A 4 minuti e mezzo dalla fine Menichelli si gioca la carta del portiere di movimento, avanzando Merlim. L’Italia attacca, sfiora il gol, ma a un minuto dalla fine Murilo perde un pallone e Osredkar si invola verso la porta sguarnita. Vince la Slovenia 2-1, l’Italia è eliminata alla fase a gironi. Ai quarti ci va la Slovenia che sfiderà la Russia.

In alto