Il sito ufficiale del calcio europeo

Italia e Russia pronte per il gran finale

Pubblicato: Venerdì, 7 febbraio 2014, 18.00CET
"Daremo tutto per vincere", ha detto il Ct dell'Italia Roberto Menichelli alla vigilia della finale di Anversa. "Russia grande squadra, ma vogliamo batterla", ha aggiunto il portiere Stefano Mammarella.
di Paul Saffer, Mikhail Malkin & Paolo Menicucci
da Sportpaleis

Questo contenuto è trasmesso in streaming in modo tale da risultare protetto e disponibile solo con il formato Flash. Il tuo dispositivo non sembra essere compatibile con il nostro video player Flash.

 

Foto

  • Bebe (Portugal) & Bebe (Spain)
  • Portugal v Spain - UEFA Futsal EURO 2018 Final
  • João Matos (Portugal)
  • Tunha (Portugal)
Pubblicato: Venerdì, 7 febbraio 2014, 18.00CET

Italia e Russia pronte per il gran finale

"Daremo tutto per vincere", ha detto il Ct dell'Italia Roberto Menichelli alla vigilia della finale di Anversa. "Russia grande squadra, ma vogliamo batterla", ha aggiunto il portiere Stefano Mammarella.

Una tra Italia e Russia – le uniche due squadre ad aver già vinto UEFA Futsal EURO oltre alla Spagna – diventerà campione d’Europa per la seconda volta dopo la finale in programma sabato ad Anversa in uno Sportpaleis già tutto esaurito.

La Russia, campione nel 1999 battendo la Spagna ai rigori, ha superato proprio la nazionale iberica per 4-3 ai supplementari in semifinale. L’Italia ha regolato il Portogallo con lo stesso punteggio e cerca ora il secondo successo nella competizione dopo quello ottenuto in casa nel 2003 battendo l’Ucraina in finale.

Il Ct della Russia, Sergei Skorovich, ritrova Pula che ha scontato un turno di squalifica e Vladislav Shayakhmetov che aveva saltato la semifinale per influenza: "Non ci sono favoriti per questa partita – spiega alla vigilia -. L’Italia è sempre stata una squadra molto forte in questi anni. Hanno un grande spirito di squadra, sono ben organizzati, hanno ottime individualità e sono molto competenti sul piano tattico. All’ultimo Europeo era finita terza, quindi non sono sorpreso che abbia raggiunto la finale questa volta”:

Avendo segnato 21 gol in quattro partite, sette dei quali realizzati dal capocannoniere del torneo Eder Lima, la Russia ha offerto grande spettacolo e tante reti da ricordare. Basta pensare a quella segnata da Sergei Sergeev contro la Spagna. "L’atmosfera nello spogliatoio è stupenda, anche se siamo un po’ stanchi dopo i supplementari di ieri”, ha spiegato il giocatore.

"Domani dovremo ripeterci, anche dovessimo giocare ancora i supplementari. [Stefano] Mammarella è sicuramente uno dei più grandi portieri al mondo, vedremo domani se lui riuscirà a parare un mio tiro come quello di ieri”.

Ci saranno circa 13.000 spettatori a guardare la finale. "Ovviamente sappiamo che la Russia è una grande squadra – ha detto proprio Mammarella -. Hanno grandi giocatori come Pula, Cirilo, Eder Lima, Gustavo, Sergei [Sergeev]. Giocare la finale per noi è un sogno, ma certo che mi arrabbierei in caso di sconfitta. Vogliamo battere la Russia".

Roberto Menichelli ha guidato la sua squadra a due terzi posti in occasione di UEFA Futsal EURO 2012 e Mondiali. Stavolta lo scoglio semifinale è stato superato: "Forse siamo più maturi  adesso, abbiamo lavorato per  qualche anno con lo stesso gruppo cercando allo stesso tempo di includere qualche volto nuovo. Ci sono tre debuttanti in questo torneo”.

Ma per vedere la vera Italia è servita la sconfitta contro la Slovenia al debutto, come spiega Mammarella: "Credo sia stata una partita fondamentale per noi. Abbiamo capito che si perde contro se non si gioca con lo spirito giusto e da allora non abbiamo più sbagliato niente”. Adesso manca solo un ostacolo, difficile da superare ma comunque l’ultimo.

Ultimo aggiornamento: 22/04/14 9.02CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Profili allenatori
Profili squadre
Partita collegata

http://it.uefa.com/futsaleuro/season=2014/matches/round=2000402/match=2013809/prematch/preview/index.html#italia+russia+pronte+gran+finale