Il sito ufficiale del calcio europeo

Fortino punta sulla forza del gruppo

Pubblicato: lunedì, 3 febbraio 2014, 16.54CET
A segno nelle prime due partite del torneo, Fortino mette l'Italia davanti ai gol. "Contro la Croazia servirà ancora grande spirito di squadra, attenti a Novak".
di Paolo Menicucci
da Anversa
Fortino punta sulla forza del gruppo
Fortino (Italy) ©Sportsfile
 

Foto

  • Bebe (Portugal) & Bebe (Spain)
  • Portugal v Spain - UEFA Futsal EURO 2018 Final
  • João Matos (Portugal)
  • Tunha (Portugal)
Pubblicato: lunedì, 3 febbraio 2014, 16.54CET

Fortino punta sulla forza del gruppo

A segno nelle prime due partite del torneo, Fortino mette l'Italia davanti ai gol. "Contro la Croazia servirà ancora grande spirito di squadra, attenti a Novak".

Scarpa d'argento agli ultimi Mondiali FIFA grazie alle otto reti realizzate in Thailandia, Fortino guida l'attacco azzurro anche a UEFA Futsal EURO 2014 ma, come racconta a UEFA.com, pensa più alla squadra che ai gol. Uno dei sette giocatori a segno nel successo contro l'Azerbaigian che ha spalancato all'Italia la porta dei quarti di finale dopo essere andato a bersaglio anche in occasione della sconfitta contro la Slovenia, il 30enne pivot spera di vedere lo stesso spirito di squadra contro la Croazia mercoledì. Ci sarà però da tenere d'occhio Tihomir Novak, suo compagno di squadra all'ASD Asti Calcio a 5.

UEFA.com: Dopo la sconfitta contro la Slovenia è arrivato il pronto riscatto...

Fortino: Tutti noi eravamo fiduciosi che potevamo fare la nostra partita scendendo in campo con la testa giusta, e imponendo il nostro gioco. Sapevamo che loro erano una squadra votata all'attacco come la nostra e quindi per noi era un po' più facile rispetto alla Slovenia quando invece era difficile trovare spazi.

UEFA.com: Grande determinazione da parte di tutti contro l'Azerbaigian...

Fortino: Nella prima partita si era vista un po' di meno la nostra compattezza, ma contro l'Azerbaigian si è notata la nostra voglia di lottare l'uno per l'altro, di giocare tutti insieme con lo stesso obiettivo e credo che queste siano state le chiavi del nostro successo e della nostra prestazione.

UEFA.com: Spirito di squadra evidenziato dai sette marcatori diversi?

Fortino: Non mi era mai capitato di vincere una partita per 7-0 con sette marcatori diversi, quindi penso ci si stato davvero una grande spirito di squadra per tutta la durata dell'incontro.

UEFA.com: Servirà lo stesso approccio contro la Croazia?

Fortino: Sì dovremo giocare così anche mercoledì perché da adesso in avanti ogni partita sarà sempre più difficile. Ma se scenderemo in campo con lo stesso atteggiamento che abbiamo avuto contro l'Azerbaigian credo che l'Italia sicuramente farà bene.

UEFA.com: La Croazia ha messo in mostra tante ottime individualità come Franko Jelovčić e Dario Marinović nel corso del torneo. Quale giocatore temete di più?

Fortino: Credo che ci saranno molti bei duelli individuali. Loro hanno ottimi giocatori sul piano tecnico, c'è anche [Tihomir] Novak che gioca con me all'Asti e credo sia lui il loro giocatore migliore.  Ancora non ci ho parlato, l'ho solo salutato velocemente. Dovremo stare molto attenti.

UEFA.com: Che tipo di gara ti aspetti?

Fortino: Credo che loro giocheranno una partita che a noi non piace molto, chiudendosi e cercando di abbassare il ritmo della partita con la circolazione di palla, ma noi dovremo essere consapevoli della squadra che affrontiamo e cercare di imporre il nostro gioco senza ripetere gli errori commessi alla prima partita contro la Slovenia.

UEFA.com: Dopo gli otto gol segnati al Mondiale, senti maggiore pressione sulle tue spalle?

Fortino: No non sento pressione, io dico sempre che mi piace segnare, certo che mi piace, però metto prima di tutto l'Italia, la vittoria. Per me vale molto di più ottenere i tre punti che un mio gol.

Ultimo aggiornamento: 04/02/14 16.13CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

https://it.uefa.com/futsaleuro/news/newsid=2050910.html#fortino+punta+sulla+forza+gruppo