UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Highlights quarti di finale UEFA Futsal EURO: Spagna, Portogallo, Russia e Ucraina in semifinale

Spagna e Russia vincono martedì e si uniscono a Portogallo e Ucraina nelle semifinali di UEFA Futsal EURO 2022.

Ivan Chishkala festeggia il primo dei due gol della Russia contro la Georgia ai quarti di Futsal EURO
Ivan Chishkala festeggia il primo dei due gol della Russia contro la Georgia ai quarti di Futsal EURO ANP via Getty Images

I quarti di finale di UEFA Futsal EURO 2022 sono iniziati in modo entusiasmante lunedì, quando i detentori del Portogallo sono stati recuperati due volte prima di sconfiggere la Finlandia 3-2. L'Ucraina ha raggiunto la quarta semifinale, 17 anni dopo la terza, eliminando una delle favorite, il Kazakistan, 5-3.

Le partite sono proseguite martedì con la Russia che ha battuto la Georgia e la Spagna che ha travolto la Slovacchia. Le semifinali sono in programma venerdì mentre la finale e lo spareggio per il terzo posto vanno in scena domenica.

Verso la finale

QUARTI DI FINALE

Lunedì
Portogallo - Finlandia 3-2
Kazakistan - Ucraina 3-5 

Martedì
Russia - Georgia 3-1
Spagna - Slovacchia 5-1

SEMIFINALI

Venerdì 4 febbraio
Ucraina - Russia (17:00)
Portogallo - Spagna (20:00)

FINALE PRIMO/TERZO POSTO

Domenica 6 febbraio
Partita per il terzo posto
Portogallo/Spagna - Ucraina/Russia (14:30, Amsterdam)
Finale

Portogallo/Spagna - Ucraina/Russia (17:30, Amsterdam)

Calcio d'inizio in CET

Martedì

Spagna - Slovacchia 5-1

Highlights: Spagna - Slovacchia 5-1
Highlights: Spagna - Slovacchia 5-1

La squadra di Fede Vidal trova il vantaggio dopo appena due minuti con Mellado dopo la punizione di Lozano. Proprio quest'ultimo, alla sua 100esima presenza in nazionale, non si accontenta dell'assist e raddoppia con un preciso sinistro. Prima dell'intervallo c'è tempo anche per il tris che porta la firma di Raúl Campos.

Nella ripresa Mellado colpisce su punizione. Peter Serbin segna il gol della consolazione per la Slovacchia, ma la formazione iberica è inarrestabile e trova il addirittura quinto gol del match ancora con Raúl Campos. La Spagna troverà ora sul suo cammino il Portogallo.

Statistiche: Il capitano della Spagna Ortiz ha eguagliato il record di 33 presenze nella fase finale di Luis Amado.

Russia - Georgia 3-1

Highlights: Russia - Georgia 3-1
Highlights: Russia - Georgia 3-1

La Georgia si presenta alla sfida contro la Russia come la prima esordiente dal 2010 ad aver vinto le prime due partite del girone. Reduce dalla sconfitta per 8-0 (passivo più ampio in condivisione) contro la Spagna nell'ultima giornata della fase a gironi, la nazionale georgiana si trova ad affrontare un'altra nazionale a trazione anteriore dato che la Russia ha segnato 16 gol nelle tre partite del girone. Il portiere 42enne della Georgia, Zviad Kupatadze (che gioca in Russia dal 2003), mantiene la gara in equilibrio nel primo tempo con alcune parate spettacolari, mentre Sergei Abramov colpisce un palo.

Dopo appena due minuti dalla ripresa, la Russia sblocca il risultato con una conclusione di Artem Niyazov appena dentro l'area. La Georgia non ci sta e pareggia i conti dopo un minuto con Bruno Petry su cross di Elisandro.

Kupatadze devia sul palo un tiro di Abramov. La Russia preme sull'acceleratore e al 27' passa in vantaggio con una conclusione al volo di Ivan Chishkala su angolo di Robinho. La Russia continua a spingere e colpisce una traversa con una punizione di Robinho, ma nei minuti finali è il portiere della russia, Putilov, a salvare il risultato con una doppia parata. A pochi secondi dalla fine, Chishkala blinda il risultato con la rete del definitivo 3-1.

Statistica: la Russia ha vinto dieci partite su dieci in questa edizione, qualificazioni comprese - già nove era un record.

Il portiere della Georgia, Zviad Kupatadze (a destra) è stato protagonista di alcune grandi parate, compresa quella contro il rivale del campionato russo, Sergei Abramov
Il portiere della Georgia, Zviad Kupatadze (a destra) è stato protagonista di alcune grandi parate, compresa quella contro il rivale del campionato russo, Sergei Abramov UEFA via Getty Images

Lunedì

Portogallo - Finlandia 3-2 

Highlights: Portogallo-Finlandia 3-2
Highlights: Portogallo-Finlandia 3-2

La Finlandia parte forte ma sono i campioni in carica a passare in vantaggio al 4' quando Pany Varela si invola sulla sinistra mettendo il pallone al centro per Afonso Jesus che non sbaglia. I pari arriva dopo soli sei minuti quando una punizione potente di Henri Alamikkotervo viene depositata in rete sul secondo palo da Miika Hosio. Il Portogallo però raddoppia poco dopo con Alfonso su una rimessa di Bruno Coelho.

La Finlandia sembra destinata a crollare ma dopo sette minuti dalla ripresa segna il pari su uno schema su palla inattiva capitalizzata da Panu Autio e propiziata da Kytölä. Il Portogallo, imbattuto in gare ufficiali dal Mondiale del 2016, non ci sta e al 29' segna il 3-2 definitivo con Miguel Ângelo. La Finlandia si butta in avanti alla ricerca del pari che però non arriva. Il Portogallo va in semifinale mentre il tecnico della Finlandia, Mico Martić, chiude la propria esperienza con la nazionale.

Statistica: il Portogallo è alla sua quinta semifinale in sette edizioni.

Kazakistan - Ucraina 3-5 

Highlights: Kazakistan-Ucraina 3-5
Highlights: Kazakistan-Ucraina 3-5

Il Kazakistan, a cui mancavano gli squalificati Taynan ed Edson, ha iniziato brillantemente, ma l'Ucraina è stata in grado di tenerli a bada e ha condotto con un rigore al 14' segnato da Petro Shoturma dopo che Ihor Korsen era stato atterrato appena dentro l'area da Azat Valiullin, che era stato un dubbio per infortunio pre-partita. Douglas Junior si è avvicinato al gol due volte poco prima dell'intervallo, colpendo la traversa da distanza ravvicinata.

All'inizio del secondo tempo Korsen ha superbamente raddoppiato il vantaggio approfittando del passaggio lungo di Mykhailo Zvarych, controllando al volo e battendo Higuita. Mentre il portiere del Kazakistan si spingeva in alto, Zvarych lanciava la palla a porta vuota per il terzo e l'Ucraina quasi si avvicinava di più allo stesso stile. Tuttavia, Douglas Junior ne ha tirato indietro uno con una finta e ha segnato a sette minuti dalla fine, e ne è seguito un finale frenetico.

Mancavano poco più di due minuti quando Birzhan Orazov ha accorciato ancora, e i tempi supplementari incombevano decisamente. Poi sia Volodymyr Razuvanov che Yaroslav Lebid hanno segnato dal profondo della metà campo ucraina con la porta del Kazakistan sguarnita. Orazov ha avuto il tempo di segnare il settimo gol in finale di gara, ma il tempo per il Kazakistan era scaduto.

Il calciatore ucraino Ihor Cherniavskyi e il ct Oleksandr Kosenko a fine gara
Il calciatore ucraino Ihor Cherniavskyi e il ct Oleksandr Kosenko a fine garaGetty Images

Statistica: L'Ucraina ha terminato una serie di cinque sconfitte consecutive nei quarti di finale arrivando agli ultimi quattro per la prima volta dal 2005.