UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Cosa vedere a UEFA Futsal EURO 2022

Il primo Campionato Europeo UEFA di futsal a 16 squadre inizia mercoledì in Olanda: ecco gli spunti più interessanti.

Zicky e Tomás Paçó (Portogallo)
Zicky e Tomás Paçó (Portogallo) FIFA via Getty Images

UEFA Futsal EURO 2022 inizia mercoledì in Olanda ed è la prima edizione da quando è passato dall'essere un torneo biennale a 12 squadre a una fase finale quadriennale a 16 squadre.

La fase a gironi si svolgerà ad Amsterdam e Groningen fino al 29 gennaio; quindi, lo Ziggo Dome della capitale ospiterà gli ottavi, con la finale in programma il 6 febbraio. UEFA.com seleziona i principali spunti di interesse del più grande torneo di futsal europeo.

Gironi

Gruppo A: Olanda (nazione ospitante), Serbia, Ucraina, Portogallo (campione in carica)
Gruppo B: Kazakistan, Italia, Slovenia, Finlandia
Gruppo C: Russia, Polonia, Slovacchia, Croazia
Gruppo D: Georgia, Spagna, Azerbaigian, Bosnia ed Erzegovina


Chi fermerà il Portogallo?

Forse per la prima volta dal primo torneo UEFA di futsal del 1996, la Spagna non parte favorita. Quella del 2018 a Ljubljana, infatti, è stata appena la quarta edizione su 11 in cui non ha alzato la coppa. Nelle tre precedenti occasioni in cui un'altra nazione era campione in carica, la Spagna era comunque candidata alla vittoria finale, e così ha fatto (era campione del mondo in carica nel 2001 e 2005 e il suo dominio nel 2016 è stato tutt'altro che inaspettato).

Stavolta, però, il Portogallo non è solo campione uscente, ma anche detentore della Coppa del Mondo, che ha vinto in Lituania a ottobre. Anche se Ricardinho ha lasciato la nazionale dopo la finale contro l'Argentina, la squadra può contare su sette giocatori dello Sporting CP , detentore della UEFA Futsal Champions League.

Grandi gol a Futsal EURO 2018
Grandi gol a Futsal EURO 2018

La Spagna, però, non può essere esclusa. Come nella finale di Futsal EURO 2018, il Portogallo ha avuto bisogno dei tempi supplementari per battere i suoi vicini di casa agli ottavi di Coppa del Mondo 2021. Inoltre, la lista dei giocatori non convocati per il torneo in Olanda, che comprende Juanjo, Marc Tolrà, Solano, Bebe e Lin, fa capire che la Spagna potrebbe selezionare altri 14 convocati di ottimo livello.

Tra le favorite ci sono altre due squadre. La Russia, che ha vinto il suo unico titolo nel 1999, ha raggiunto diverse finali di EURO da allora, oltre a quella di Coppa del Mondo 2016, ed è stata spettacolare l'anno scorso prima che l'Argentina la eliminasse ai calci di rigore. Il Kazakistan, arrivato in semifinale ai Mondiali e due volte su due a EURO, ha una rosa di maggior spessore rispetto agli anni precedenti.

L'Italia due volte campione è in fase di ricostruzione ma, senza il peso delle aspettative, potrebbe riservare qualche sorpresa, mentre i risultati della Croazia nelle qualificazioni e la marcia della Serbia in Coppa del Mondo suggeriscono che anche loro potrebbero essere pericolose per le quattro favorite. L'esperienza non manca neanche a Ucraina, Slovenia e Azerbaigian

Full match schedule

Le esordienti

I padroni di casa dell'Olanda, pionieri del futsal internazionale e secondi classificati nella prima Coppa del Mondo del 1989, tornano alle finals dopo otto anni. Tuttavia, il girone composto da Serbia, Portogallo e Ucraina non offrirà tregua. Non solo gli olandesi fanno un gradito ritorno; l'ampliamento del torneo ha infatti consentito a quattro squadre di fare il loro debutto.

Futsal EURO: grandi gol in finale
Futsal EURO: grandi gol in finale

Quattro anni fa, l'unica esordiente era la Francia, che ha fatto irruzione sulla scena fermando la Spagna e tenendo testa all'Azerbaigian. Stavolta, però, i Bleus sono assenti perché sono stati eliminati dalla Georgia, che potrebbe essere l'esordiente da tenere d'occhio e deve affrontare guarda caso Spagna e Azerbaigian. La Georgia ha una rosa che comprende un portiere di grande esperienza come Zviad Kupatadze, Eilsandro e i talentuosi Roninho, Thales, Archil Sebiskveradze e Vilian (convocato da poco).

Sempre nel Gruppo D troviamo la squadra più sorprendente delle qualificazioni, la Bosnia ed Erzegovina. Nonostante il suo girone sembrasse il più competitivo, con Serbia, Romania e Macedonia del Nord, ha prenotato un posto alle finals con due partite d'anticipo grazie alle prime quattro vittorie.

Molti tifosi sono anche contenti di vedere altre nuove squadre dopo le qualificazioni mancate di un soffio negli ultimi anni. La Slovacchia, sempre solida ma mai capace di dare una svolta, ha una grande possibilità in un Gruppo C di altissimo livello. La Finlandia ha mostrato le sue ambizioni nel 2013 puntando su un allenatore esperto come il croato Mićo Martić; i festeggiamenti del Ct e della sua squadra dopo la vittoria contro il Belgio che è valda un posto alle finals hanno rivendicato il loro duro lavoro.

Dove guardare le partite: TV/streaming

Stelle pronte a brillare

Dal suo esordio con il Portogallo nel 2007, Ricardinho è diventato la stella assoluta del futsal europeo. Il giocatore, però, non sarà in Olanda perché ha annunciato il ritiro dopo il rientro da un infortunio e la vittoria del Mondiale, ma in campo ci saranno molti altri talenti.

Ricardinho lascia nazionale: highlights a Futsal EURO
Ricardinho lascia nazionale: highlights a Futsal EURO

Naturalmente, i campioni del mondo e d'Europa propongono diversi candidati. Per molti, Pany Varela, che ha segnato entrambi i gol del Portogallo nella finale di Coppa del Mondo contro l'Argentina, è stato il giocatore di spicco del torneo. Dopo aver aiutato lo Sporting a vincere la scorsa UEFA Futsal Champions League, il 20enne Zicky potrebbe avere il talento e il carisma necessari per avere una carriera spettacolare come quella di Ricardinho.

La Spagna aveva spesso troppi giocatori forti per sceglierne uno solo, ma diversi di loro potrebbero essere protagonisti in Olanda: Adolfo, Raúl Campos, il capitano Ortiz e Sergio Lozano, che torna in porta ancora una volta dopo un grave infortunio.

Ancora al centro del Kazakistan ci saranno il portiere Higuita e il talento a 360° di Douglas Junior, forse il giocatore più completo del futsal europeo. Il russo Sergei Abramov è al top della forma, mentre Robinho non accenna a rallentare nonostante l'età dopo un ottimo Mondiale.

Altri giocatori da tenere d'occhio sono Bolinho (Azerbaigian), Alex Merlim (Italia), Igor Osredkar (Slovenia), Dario Marinović (Croazia) e Panu Autio (Finlandia), che ha guardato la fase finale del 2007 da tifoso ma oggi è alla guida della sua nazionale con oltre 100 gol all'attivo.