La Spagna non sbaglia, Slovenia ko

Slovenia - Spagna 0-4
Una Spagna cinica supera l'ostacolo sloveno e si guadagna la semifinale contro la Russia.

La Spagna non sbaglia, Slovenia ko
©UEFA.com

Una cinica Spagna pone fine ai sogni della Slovenia e approda alle semifinali di UEFA Futsal EURO 2014, dove se la vedrà giovedì contro la Russia.

I sigilli di Fernandão e Rafa Usín nel primo tempo spianano la strada verso la vittoria alla Spagna, che resta in corsa per il quinto titolo di fila. Il prossimo ostacolo degli iberici sarà la Russia, affrontata e battuta nella finale del 2012.  
La Slovenia sfiora il gol dopo solo due minuti quando, su corner di Rok Mordej, la conclusione al volo di Kristjan Čujec viene parata da Rafa. Per la Spagna, che ritrova Lin e Miguelín ma è senza capitan Torras per il resto del torneo, ci prova Raúl Campos che impegna Alen Mordej, preferito tra i pali della porta slovena a Damir Puškar.

Miguelín ci prova due volte, fuori la prima conclusione, parata da Alen Mordej la seconda. Ma la Slovenia non si limita a controllare e si fa vedere davanti soprattutto con Alen Fetič. La Spagna sa però far male quando ne ha l’occasione. Ortiz tocca per Sergio Lozano, che scatta e serve il pallone buono per il tap-in vincente a Fernandão.

José Ruiz colpisce il palo sul corner di Lin, ma al riposo si va comunque sul 2-0 perchè Campos conquista un pallone e serve Usín, il cui rasoterra trova la rete passando tra mille gambe. La Spagna controlla il possesso nella ripresa e si rende pericolosa con Campos e Fernandão.

Le occasioni per la Slovenia sono poche anche quando Fetič  indossa la maglia da portiere di movimento. Rafa deve però mostrare tutti i suoi riflessi su Gašper Vrhovec. La Spagna perde Ortiz, diffidato e ammonito, per la sfida con la Russia, ma si consola con le reti di Aicardo che chiudono la contesa.

In alto