Romania pronta per il rendez-vous

Dopo aver raggiunto il primo obiettivo, i quarti di finale, la Romania si prepara senza stress a riaffrontare la Russia, contro la quale ha perso 2-1 nelle qualificazioni.

Romania pronta per il rendez-vous
©UEFA.com

La Romania si prepara ai quarti di finale contro la Russia, che ha già affrontato nelle qualificazioni al Campionato Europeo UEFA di futsal 2013/14, ma non sente la pressione e non esclude di raggiungere nuovi traguardi.

A marzo, nel Gruppo 3 della fase principale in Lettonia, i Tricolorii sono andati in vantaggio dopo 66 secondi ma hanno perso 2-1 con gol di Sergei Sergeev e Aleksandr Fukin. Questo risultato ha obbligato la Romania a giocare gli spareggi.

Dieci mesi più tardi, le due squadre si riaffrontano. La Romania è arrivata seconda nel Gruppo A dietro l'Ucraina, contro la quale ha perso 1-0 dopo aver aperto il torneo con un 6-1 sul Belgio. La Russia ha vinto il Gruppo B con 11 gol segnati, precedendo il Portogallo per differenza reti.

Il Ct rumeno Nelu Stancea commenta a UEFA.com: "Avevamo l'obiettivo di arrivare ai quarti di finale, ma non significa che non vogliamo andare oltre. In ogni caso non abbiamo pressione. I giocatori sono pronti, si sono allenati per due o tre giorni dopo l'ultima partita e spero che rendano al massimo".

Consapevole delle aspettative che gravano sulla Russia, non solo per questo incontro anche per il titolo, il capitano russo Nikolai Pereverzev non prende la Romania alla leggera, anche perché mancherà Pula per squalifica. "Si sono visti tanti risultati imprevedibili e sarebbe pericoloso sottovalutarla. Siamo assolutamente concentrati".

Il giocatore dell’MFK Tyumen ammette che la Russia non si è scoperta troppo nella fase a gironi per non dare indizi ai prossimi avversari. "Alcuni schemi non li abbiamo ancora usati perché sapevamo che le altre squadre ci avrebbero osservato" spiega.

Stancea ribadisce: "Dovremo essere al 100% per vincere la partita, ma ho fiducia perché nelle qualificazioni abbiamo giocato bene. Potevamo vincere, ma anche prendere più gol".

Contenuti attinenti

In alto