La Romania ne fa sei, Belgio al tappeto

Belgio - Romania 1-6
Trascinata da Florin Matei, la Romania gela i quasi 4.000 spettatori della Lotto Arena nella gara di apertura del Gruppo A.

La Romania ne fa sei, Belgio al tappeto
La Romania ne fa sei, Belgio al tappeto ©Getty Images

Inizia male UEFA Futsal EURO 2014 per i padroni di casa del Belgio, sconfitti 6-1 dalla Romania nella gara di apertura del Gruppo A.

Eliminata ai quarti di finale dalla Spagna agli Europei UEFA di due anni fa, la Romania si conferma squadra solida e organizzata.  Il Belgio fatica a trovare spazi e quando ci riesce sbatte contro l’ottimo portiere Vlad Iancu, mentre la squadra di Nelu Stancea si rende pericolosa ogni volta che riparte in contropiede.

Il tentativo in acrobazia di Omar Rahou infiamma subito i tifosi di casa, mentre la Romania si rende pericolosa con Cosmin Gherman che sfiora il palo alla destra di David Morant con un potente sinistro. Poco dopo gli ospiti passano in vantaggio grazie a un numero di Emil Răducu che salta il suo controllore sulla linea di fondo e beffa Morant con un tocco di precisione. In netta minoranza, ma si fanno sentire i tifosi rumeni presenti alla Lotto Arena.

Il Belgio spinge alla ricerca del pari e impegna il portiere Iancu con Mohamed Dahbi Reda e Ahmed Sababti in rapida successione. La Romania si chiude compatta e riparte, mentre i padroni di casa si rendono di nuovo pericolosi, questa volta con Aziz Hitou. Le prodezze di Iancu tengono in piedi la Romania anche sulle successive conclusioni di Sababti e Valentin Dujacquier.

La Romania non sta però a guardare e va a vicina al raddoppio con Emil Răducu che non trova la porta da ottima posizione sull'intelligente tocco smarcante di Marian Șotărcă. Il secondo gol è solo rimandato con Florin Matei che insacca a porta vuota sullo splendido passaggio filtrante di Dumitru Stoica da sinistra. Il Belgio accusa il colpo e Florin Ignat va vicino al tris con un bel diagonale rasoterra che sfiora il palo.

Il tema della partita non cambia nella ripresa con il Belgio che cerca inutilmente di trovare spazi contro la solida difesa rumena e soffre quando la Romania si affaccia davanti. Arriva così il gol del 3-0 con il destro secco di Robert Lupu che non lascia scampo a Morant.

Il Belgio non si abbatte e si ributta subito in avanti accorciando le distanze con il suo uomo più pericoloso, il grintoso Rahou che devia in rete da due passi il rasoterra di Karim Chaibai. Lo stesso Chaibai si vede negare il gol da un altro ottimo intervento di Iancu.

Morant chiude bene in uscita su Stoica che poco dopo colpisce un palo con un bel sinistro rasoterra. E’ invece la traversa a negare il gol al colosso Florin Matei, autore di uno spettacolare tiro al volo di sinistro. Il numero 2 si rifà con gli interessi poco dopo quando ruba palla a Hitou e serve a Marian Șotărcă un pallone da spingere nella porta sguarnita.

Il Belgio ci prova con il portiere volante ma neanche la splendida rovesciata di Chaibai beffa Iancu. Anzi, è proprio il portiere rumeno a siglare il gol del 5-1 con un tiro da area a area che si insacca nell’incustodita porta belga. A concludere l’amara serata dei padroni di casa arrivano l’espulsione di Rahou e l’autogol di Saad Salhi a fissare il punteggio sul 6-1.

In alto