Candreva gol, l’Italia ritrova il sorriso

Nell'ultima gara del Gruppo G, gli Azzurri passano di misura sul campo dell'Albania e si assicurano un posto tra le teste di serie agli spareggi: a Scutari decide il gol nella ripresa del centrocampista dell'Inter.

  • L'Italia vince di misura in Albania e chiude il Gruppo G al secondo posto a cinque punti dalla Spagna
  • Gli Azzurri, già certi della qualificazione agli spareggi, hanno la meglio a Scutari grazie al gol nella ripresa di Antonio Candreva
  • Con questo successo la nazionale di Gian Piero Ventura si assicura lo status di testa di serie agli spareggi
  • La nazionale di Christian Panucci termina al terzo posto il raggruppamento con 13 punti
  • L'Italia conoscerà la sua prossima avversaria martedì 17 ottobre alle ore 14.00CET, quando è in programma il sorteggio a Zurigo

L’Italia dà segnali di risveglio. Dopo il deludente pareggio contro la Macedonia, gli Azzurri battono in trasferta l’Albania nell’ultima gara del Gruppo G di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA: è un gol di Antonio Candreva a firmare il blitz della nazionale guidata da Gian Piero Ventura.

Voleva fortemente una vittoria l’Italia. Per riscattare la brutta prestazione di venerdì a Torino, per assicurarsi lo status di testa di serie ai sorteggi di martedì 17 ottobre e per dimostrare attaccamento al suo Ct, pesantemente criticato dopo il risultato della precedente partita. Missione compiuta per gli Azzurri, anche se a un certo punto la partita con la squadra di Christian Panucci sembrava stregata.

Il primo pericolo lo crea l’Albania con Elseid Hysaj, ma il difensore del Napoli trova pronto Gianluigi Buffon che para in due tempi. Il capitano si ripete sul destro da fuori area di Eros Grezda, poi sono gli Azzurri ad avere una grande chance: il lancio di Roberto Gagliardini - complice il “buco” del difensore dell’Empoli Freddie Veseli - pesca Ciro Immobile, fermato però dall’uscita di Etrit Berisha, portiere dell’Atalanta.

C’è di nuovo lavoro per Buffon, che neutralizza la conclusione di Armando Sadiku, poi l’Italia ci prova prima con Éder e poi con Lorenzo Insigne, che però non trovano lo specchio della porta avversaria. Prima dell’intervallo ha la palla del vantaggio ancora Immobile, ma sul lancio di Leonardo Bonucci l’attaccante della Lazio calcia a lato sul primo palo.

La squadra di Ventura parte bene nella ripresa, sfiorando l’1-0 con Éder e ancora Immobile, poi è Candreva a mandare sull’esterno della rete dopo essere rientrato sul sinistro. L’Italia sembra poter segnare da un momento all’altro, al 61’ sembra fatta per Éder ma l’attaccante dell’Inter spara incredibilmente alto.

Entra Davide Zappacosta al posto di Matteo Darmian, poi Insigne calcia debolmente tra le braccia di Berisha dopo una bella incursione in area. Buffon si conferma in serata salvando la sua porta sul pericolosissimo tiro di Grezda, poi è Marco Parolo a mancare il bersaglio con un sinistro a giro. Panucci richiama Migjen Basha per inserire Andi Lila e al 73’ l’Italia passa.

Leonardo Spinazzola va via sulla sinistra e crossa, Candreva controlla sul secondo palo e con una botta sotto la traversa insacca l’1-0. L’Albania getta nella mischia anche Liridon Latifi, che prende il posto di Ledian Memushaj del Benevento, Ventura risponde inserendo Manolo Gabbiadini e Stephan El Shaarawy, che rimpiazzano Éder e Insigne.

L’ultima chance è per Immobile, ma Berisha sventa il possibile 2-0. L’Italia di Ventura passa di misura in Albania e ritrova un po’ di armonia in vista degli spareggi.

In alto