L'Italia soffre, ma Immobile la rialza

Dopo il pesante ko contro la Spagna, gli Azzurri superano di misura Israele e si avvicinano agli spareggi: a Reggio Emilia decide un gol dell'attaccante della Lazio nella ripresa.

  • Dopo la sconfitta - la prima nel Gruppo G - contro la Spagna, l'Italia si riscatta e supera 1-0 Israele a Reggio Emilia
  • A decidere la sfida è un colpo di testa nel secondo tempo di Ciro Immobile - al sesto gol nel girone - su cross di Antonio Candreva
  • Gianluigi Buffon compie due interventi importanti su Almog Cohen e Tal Ben Chaim; alla nazionale, che ha 6 punti di vantaggio sull'Albania, basta un punto nelle prossime due partite per blindare secondo posto e spareggi
  • Daniele De Rossi colleziona la presenza numero 116 in Azzurro e raggiunge al quarto posto nella classifica di tutti i tempi Andrea Pirlo; per Riccardo Montolivo partita numero 66, come Tarcisio Burgnich
  • I prossimi impegni (venerdì 6 ottobre): Italia-ERJ Macedonia, Liechtenstein-Israele

L’Italia soffre più del previsto contro Israele, ma ottiene una preziosa vittoria e si rialza dopo la pesante sconfitta contro la Spagna. A Reggio Emilia gli Azzurri si impongono 1-0, tre punti che li avvicinano agli spareggi di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA: è un gol nella ripresa di Ciro Immobile a restituire il sorriso a Gian Piero Ventura.

Occorreva subito reagire dopo la debacle contro le Furie Rosse, che di fatto ha precluso alla nazionale la possibilità di centrare l’accesso diretto a Russia 2018, in una sfida particolarmente delicata dal punto di vista psicologico. Con qualche patema d’animo, la missione è riuscita, grazie al sesto gol nelle qualificazioni dell’attaccante della Lazio. Adesso alla squadra di Ventura basterà ottenere un punto nella prossime due partite per centrare gli spareggi.

Decisa a mettere subito le cose in chiaro dopo la serataccia del Santiago Bernabéu, l’Italia - orfana dello squalificato Leonardo Bonucci e dell'infortunato Giorgio Chiellini - crea la prima occasione dopo meno di un minuto. Lorenzo Insigne serve Matteo Darmian, il difensore del Manchester United tocca in mezzo per Andrea Belotti che però spedisce a lato da ottima posizione.

Israele non sta a guardare e allo scadere del primo tempo c’è lavoro per Gianluigi Buffon: il capitano della nazionale alza sopra la traversa la bordata da fuori area di Almog Cohen. Pochi istanti dopo è lo stesso giocatore dell’Ingolstadt a portare in vantaggio la nazionale di Elisha Levy, ma il suo gol è annullato per fuorigioco.

L’ultima chance del primo tempo è per Insigne, ma Ariel Harush si oppone con il piede al tentativo di Lorenzo Il Magnifico. Si va negli spogliatoi con il risultato in equilibrio, il pubblico di Reggio Emilia non gradisce.

Nella ripresa Immobile ha subito una grande chance, ma di testa non inquadra lo specchio della porta sul cross del “solito” Darmian. Sempre l’attaccante della Lazio impegna Harush, poi Ventura decide il primo cambio: fuori per infortunio Andrea Conti, dentro Davide Zappacosta fresco di trasferimento al Chelsea.

Al 53’, finalmente, arriva il vantaggio. Antonio Candreva sprinta bene sulla destra e crossa, di testa questa volta Immobile non può sbagliare: 1-0 per gli Azzurri. L’Italia cerca il raddoppio, un tiro deviato di Zappacosta per poco non beffa Harush che poi dice di no a Belotti.

Andrea Barzagli prima e di nuovo Belotti poi vanno vicini al 2-0, poi a quattro minuti dalla fine arriva un brivido: Tal Ben Chaim si presenta solo davanti a Buffon, che è bravo e non “abbocca” al pallonetto. Entrano Federico Bernardeschi e Riccardo Montolivo, l’Italia con fatica porta a casa la vittoria. Questa sera era ciò che contava di più.

In alto