Islanda e Serbia volano al Mondiale

Serbia e Islanda vincono e strappano un biglietto per la Coppa del Mondo 2018, mentre Repubblica d'Irlanda e Croazia chiudono le qualificazioni in seconda posizione.

©Getty Images
  • Serbia e Islanda si qualificano al Mondiale
  • Secondo posto per Irlanda e Croazia
  • Spagna già qualificata; Italia agli spareggi
  • Guarda gli highlights della serata a partire dalla mezzanotte di martedì 

Qualificate: Belgio, Inghilterra, Germania, Islanda, Polonia, Russia (ospitante), Spagna e Serbia 

Gruppo D

Serbia - Georgia 1-0

La Serbia mantiene freddezza e conquista una preziosa di vittoria di misura casalinga che vale un posto ai prossimi Mondiali: decide la rete del subentrato Aleksandar Prijovic al 74' che sfrutta al meglio un ottimo cross di Aleksandar Mitrović.

Galles - Repubblica d'Irlanda 0-1

L'Irlanda del Nord beffa all'ultima giornata il Galles a Cardiff e agguanta il secondo posto nel girone, grazie al gol di James McClean al 57' che spedisce gli irlandesi agli spareggi.

Moldavia 0-1 Austria

L'Austria chiude la sua avventura alle qualificazioni a Chisinau con la seconda vittoria consecutiva nel girone. Fondamentale la rete di Louis Schaub al 69' che condanna la squadra moldava - in dieci per l'espulsione di Artur Ioniţa - all'ultimo posto nel raggruppamento.

Gruppo G

Israele - Spagna 0-1

Già qualificati come primi del girone, i campioni del mondo del 2010 chiudono in bellezza con un successo esterno che si materializza grazie al bellissimo gol dala distanza di Asier Illarramendi. Il centrocampista della Real Sociedad impreziosisce la sua seconda presenza con la Spagna con un'incredibile conclusione dai 30 metri a Gerusalemme.

Albania - Italia 0-1

L'Italia - 800esima partita ufficiale - espugna Scutari grazie al gol decisivo di Antonio Candreva nel secondo tempo. L'esterno dell'Inter, ottavo gol in 50 presenze con gli Azzurri - trova il vantaggio a 17 minuti dalla conclusione sull'ottimo invito dalla sinistra di Leonardo Spinazzola.

ERJ Macedonia - Liechtenstein 4-0

Le squadre sapevano già di finire il Gruppo G rispettivamente al quinto e sesto posto, ma la squadra di casa chiude almeno in bellezza segnando due gol nel giro di quattro minuti prima dell'intervallo. Visar Musliu la sblocca di testa su corner al 36', poi Aleksandar Trajkovski chiude una bella azione corale con un preciso rasoterra. Nel secondo tempo Trajkovski fornisce i cross per le reti di Enis Bardi e Arijan Ademi.

Gruppo I

Islanda - Kosovo 2-0

Dopo aver illuminato UEFA EURO 2016 la scorsa estate, l'Islanda giocherà per la prima volta ai Mondiali dopo aver ottenuto la vittoria di cui aveva bisogno. A calmare il nervosismo iniziale ci pensa Gylfi Sigurdsson con un gol poco prima dell'intervallo. Il Kosovo non sembra poter pareggiare e Johann Gudmundsson chiude definitivamente i conti sul cross di Sigurdsson. L'Islanda diventa così la prima Nazione con una popolazione inferiore al milione di abitanti a qualificarsi per i Mondiali.

Ucraina - Croazia 0-2

Questo 'spareggio' per il secondo posto resta in bilico per oltre un'ora a Kiev, poi Andrej Kramarić lo indirizza in favore della Croazia con due reti nel giro di nove minuti. La prima con un colpo di testa sul perfetto cross di Luka Modrić, la seconda capitalizzando uno splendido passaggio di prima di Ivan Rakitić. Per la Croazia secondo posto e spareggio.

Finlandia - Turchia 2-2

La Finlandia risponde due volte alle reti di Cenk Tosun e nega alla Turchia un successo consolatorio a Turku. Joel Pohjanpalo regala il punto ai padroni di casa a due minuti dalla fine con la Finlandia, già sicura del quinto posto finale in classifica, che segna due reti in una gara non amichevole in casa per la prima volta in sei anni.

In alto