La Spagna va al Mondiale, l'Italia si complica la vita

La Spagna batte 3-0 l'Albania e stacca il biglietto per la Coppa del Mondo FIFA 2018, mentre l'Italia non va oltre il pari con l'ERJ Macedonia. La Serbia perde in Austria e deve rimandare il discorso qualificazione.

©AFP
  • La Spagna vince e va al Mondiale, anche grazie al pareggio dell'Italia
  • La Serbie perde 3-2 in Austria e rimanda l'appuntamento con la qualificazione
  • L'Islanda vince in Turchia e balza in vetta al Gruppo I
  • Guarda gli highlights delle gare di stasera a partire dalla mezzanotte di sabato
  • Il punto sulle qualificazioni girone per girone

Qualificate: Belgio, Inghilterra, Germania, Spagna Russia (paese organizzatore)

Gruppo D

Austria - Serbia 3-2

La Serbia deve vincere per approdare in Russia e passa a condurre all'11' con Luka Milivojević. L'Austria però non si abbatte e ribalta il risultato con Guido Burgstaller e Marko Arnautović. Gli ospiti trovano il 2-2 con Dušan Tadić, ma l'ultima parola è di Louis Schaub, che va a bersaglio con un tiro-cross. Serbia ko e ora prima con un solo punto di vantaggio sul Galles in vista della sfida di lunedì con la Georgia. 

Georgia  - Galles 0-1

La squadra di Chris Coleman si impone grazie a un gran gol di Tom Lawrence in avvio di ripresa e accorcia sulla capolista: ora ai Dragoni basterà un punto lunedì contro la Repubblica d'Irlanda per accedere agli spareggi.

Repubblica d'Irlanda - Moldavia 2-0

L'Irlanda resta in corsa grazie a una doppietta di Daryl Murphy (2' e 19'), autore di un solo gol nelle precedenti 28 gare giocate in nazionale. Ora servirà un successo in Galles per avere la certezza del secondo posto.

Gruppo G

Spagna - Albania 3-0

La Spagna prenota un posto in Russia e archivia la pratica Albania in 27' ad Alicante. Rodrigo apre le marcature con il suo primo gol in nazionale, quindi Isco firma il 2-0. Thiago Alcántara cala il tris e il contemporaneo pareggio di Torino tra Italia e ERJ Macedonia regala alle Furie Rosse la matematica certezza del primo posto nel girone.

Italia - ERJ Macedonia 1-1

Clicca qui per leggere il racconto della sfida di Torino.

Liechtenstein - Israele 0-1

Eitan Tibi, difensore del Maccabi Tel-Aviv, segna il suo primo gol in nazionale e permette ad Israele di imporsi a Vaduz. Il Liechtenstein incassa così la 13esima sconfitta consecutiva nelle qualificazioni.

Gruppo I

Croazia - Finlandia 1-1

Un gol dell'esordiente Pyry Soiri nel finale fa perdere alla Croazia il primato nel Gruppo I. Ora la squadra di Ante Čačić, che era passata in vantaggio con Mario Mandžukić, dovrà ottenere almeno un punto in Ucraina nell'ultima partita per essere certa di finire tra le prime due in classifica. 

Turchia - Islanda 0-3

La Turchia incassa la peggior sconfitta interna in gare non amichevoli dal novembre 2011 e dice addio al sogno mondiale. L'Islanda si impone grazie alle reti di Johann Gudmundsson, Birkir Bjarnason e Kári Árnason, balza in vetta e si prepara ad accogliere il fanalino di coda Kosovo con la certezza di un posto tra le prime due in graduatoria. 

Kosovo - Ucraina 0-2

La squadra di Andriy Shevchenko batte il Kosovo e conserva ancora una speranza di piazzarsi tra le prime due in classifica. Leart Paqarada devia nella propria porta un cross di Yevhen Konoplyanka e regala il vantaggio agli ospiti, che raddoppiano con Andriy Yarmolenko nel finale. L'Ucraina è in svantaggio nei confronti della Croazia per differenza reti e lunedì dovrà imporsi nello scontro diretto per chiudere almeno seconda. 

In alto