Chiellini: "Italia di spessore, l'importante è andare al Mondiale"

Il difensore della Nazionale parla da Coverciano: "L'importate è andare al Mondiale e fare un grande Mondiale: se poi ci arriviamo agli spareggi o meno, non se lo ricorderà più nessuno"

©Getty Images

Un'Italia di spessore per andare alla Coppa del Mondo FIFA. Questa è la ricetta di Giorgio Chiellini, che ha parlato della prossima sfida alla Spagna dal ritiro di Coverciano.

"La Spagna? Avrà un atteggiamento diverso rispetto all'Europeo - riflette Chiellini in vista della sfida fondamentale per l'accesso alla prossima Coppa del Mondo -. A giugno si era chiuso un ciclo, adesso ci sono tanti ragazzi che hanno dato nuova energia, sarebbe sbagliato aspettarsi la Spagna di Parigi, ce l'aspettiamo più viva".

 

Guarda gli highlights della gara di Torino
Guarda gli highlights della gara di Torino

"L'Italia, invece, deve giocare con grande spessore: "Da parte dell'Italia occorrerà una partita di spessore, da grande squadra, se poi riusciremo a vincere tanto meglio. L'importate è andare al Mondiale e fare un grande Mondiale. Se poi ci arriviamo agli spareggi o meno, non se lo ricorderà più nessuno. Sarei contento già di rimanere in partita fino alla fine. Comunque, se facciamo una grande partita, in Russia ci arriviamo. A parte la finale di Kiev, contro la Spagna sono state gare sempre equilibrate e tattiche."

 

Una battuta anche sulla cornice che ospiterà questa sfida, lo stadio Santiago Bernabeu. "E' bello - sottolinea Chiellini - ma quando giochi non te ne accorgi neanche.  Sarebbe bello avere lo spirito di Montpellier dell'estate scorsa, ma non è facile vedendosi una volta al mese. Mi auguro che lo si possa ritrovare in Russia, ma c'è bisogno di giorni da passare insieme. Dobbiamo uscire dal campo consapevoli di essere una squadra forte e di aver fatto una tappa importate per la crescita, perché sarebbe un peccato uscire ridimensionati".

 

In alto