La Francia rovina l'esordio di Ventura

Italia-Francia 1-3 A Bari, nella prima partita con il nuovo Ct in panchina, l'Italia si inchina ai vice campioni d'Europa: Pellè risponde a Martial, ma Giroud e Kurzawa griffano il successo transalpino.

La Francia ha sconfitto l'Italia nell'amichevole di Bari
La Francia ha sconfitto l'Italia nell'amichevole di Bari ©Getty Images

Italia-Francia 1-3
Inizia con un risultato negativo l’avventura di Giampiero Ventura sulla panchina dell’Italia. A Bari, nell’amichevole che segnava l’esordio del nuovo Ct, gli Azzurri si inchinano 3-1 alla Francia: Graziano Pellè risponde al vantaggio realizzato da Anthony Martial, ma Olivier Giroud e Layvin Kurzawa firmano il blitz dei transalpini.

Nel “suo” San Nicola, dove aveva allenato dal 2009 al 2011, il 68enne tecnico ligure - che il 7 giugno ha raccolto ufficialmente l’eredità di Antonio Conte - sperava in un altro risultato, anche se l’avversario, i vice campioni d’Europa di Didier Deschamps, era tutt’altro che malleabile. Dopo quasi 70 anni cade dunque il “fortino” Bari, dove la nazionale non era mai stata battuta nei dieci precedenti [nove vittorie e un pareggio].

L’Italia, schierata dal nuovo Ct con il 3-5-2, ha un sussulto in avvio, ma Pellè manda di poco a lato con il destro sull’angolo battuto da Antonio Candreva. Al 17’, comunque, i transalpini sono già avanti. Giorgio Chiellini “buca” l’intervento, Martial si presenta solo davanti a Gianluigi Buffon e lo batte con un preciso piatto destro sul primo palo.

La reazione degli Azzurri è immediata. Dopo appena quattro minuti, infatti, Éder piazza l’allungo sulla destra e mette a centro area per Pellè, che “nasconde” il pallone a Raphaël Varane e batte Steve Mandanda con un sinistro rasoterra. L’incontro torna in equilibrio ma non è evidentemente la serata della retroguardia dell’Italia.

Al 28’, infatti, un’azione rocambolesca in area di rigore consente a Giroud di insaccare al volo di sinistro sulla sponda area di Kurzawa. Il pubblico di Bari prova a incitare i suoi beniamini, Éder prova un destro che termina alto mentre Candreva - sul servizio di Daniele De Rossi - va vicinissimo al 2-2 con un destro da posizione defilata.

Prima dell’intervallo è però provvidenziale Buffon, che salva la sua porta sul tentativo di Martial. E’ l’ultimo intervento del capitano, che nella ripresa lascia il posto a Gianluigi “Gigio” Donnarumma: esordio in nazionale ad appena 17 anni, il milanista batte il record di precocità per un portiere che apparteneva dal 1912 a Piero Campelli. Sono ancora i Galletti ad attaccare, ma il destro di André-Pierre Gignac - gettato nella mischia da Deschamps - termina di poco a lato.

Gli Azzurri reagiscono con Riccardo Montolivo, che chiama all’intervento Mandanda, poi si fa vedere Donnarumma che dice di no a Dimitri Payet. Ventura prova ad affidarsi alle geometrie del rientrante Marco Verratti, Pellè ci prova di testa sul cross di Candreva ma l’attaccante dello Shandong Luneng manda alto.

A nove minuti dalla fine i vice campioni d’Europa chiudono la partita: Paul Pogba premia l’inserimento di Kurzawa, il difensore del Paris Saint-Germain calcia anziché crossare e sorprende il giovane portiere della nazionale. L’ultima chance è per Pogba, ma Donnarumma riesce a bloccare la punizione del centrocampista del Manchester United.

Finisce 3-1 per la Francia, che vince così il suo primo impegno della stagione. Per l’Italia di Ventura, che cade dunque all’esordio a Bari dove invece la nazionale targata Conte aveva sconfitto l’Olanda, la “prima” finisce male: lunedì, nell’esordio nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA, bisognerà assolutamente salire di livello per portare via punti in Israele.

In alto