Cinque cose che non sapevi su João Mário

A pochi giorni dalla chiusura del mercato, l'Inter mette a segno un altro importante colpo: dallo Sporting Lisbona arriva il centrocampista João Mário, campione d'Europa con il Portogallo a UEFA EURO 2016.

João Mário con Cristiano Ronaldo a UEFA EURO 2016
João Mário con Cristiano Ronaldo a UEFA EURO 2016 ©Getty Images

L'Inter si è ulteriormente rinforzato prelevando dallo Sporting Lisbona João Mário. Il centrocampista 23enne, uno dei grandi protagonisti nel trionfo del Portogallo a UEFA EURO 2016, arriva con la formula del prestito con obbligo di riscatto e attorno a lui il neo-tecnico nerazzurro Frank de Boer intende plasmare una squadra ambiziosa su tutti i fronti.

João Mário unisce qualità e quantità. Dotato di corsa e visione di gioco, l'ex Sporting garantisce continuità di rendimento sia come mediano che come mezz'ala e all'occorrenza può venire utilizzato anche come trequartista. A UEFA EURO 2016 ha preso parte a tutte le gare giocate dal Portogallo, distinguendosi come uno dei pilastri lusitani nella cavalcata conclusasi con il trionfo sulla Francia in finale

In occasione del suo trasferimento in nerazzurro, UEFA.com vi racconta cinque curiosità su Joao Mario.

1) João Mário è nativo di Oporto e ha mosso i primissimi passi della sua carriera nelle giovanili del Porto, prossimo avversario della Roma negli spareggi di UEFA Champions League. La sua avventura con i Dragoni si è tuttavia esaurita nello spazio di due stagioni: nel 2004 sua madre si è trasferita a Lisbona e lui allo Sporting, club nel quale è rimasto per oltre un decennio.

2) João Mário vanta un feeling davvero speciale con la Francia. Il suo primo grande trionfo in carriera è arrivato a UEFA EURO 2016 allo stadio Saint-Denis contro i padroni di casa. Nello stesso impianto, due anni prima, il vicecampione di EURO U21 2015 aveva debuttato nella nazionale maggiore in un'amichevole persa 2-1.

3) Inoltre il suo idolo è Zinédine Zidane, ma né Zizou nè un grande del calcio portoghese come Rui Costa lo hanno spinto a scegliere la maglia numero 10 a EURO 2016. "Per me è solo un numero", aveva spiegato. Allo Sporting indossava la numero 17...

4) João Mário non è il solo in famiglia ad aver intrapreso la via del calcio. Suo fratello maggiore, il 26enne Wilson Eduardo, milita attualmente nel Braga e in passato ha vestito anche le maglie di Dinamo Zagabria e Den Haag. L'altro fratello Hugo Eduardo, 21 anni, gioca invece a Futsal con i Leões de Porto Salvo.

5) Prima di trasferirsi a Milano, João Mário ha trascorso l'intera carriera da professionista allo Sporting, se si esclude un'esperienza in prestito al Vitória nel 2014. Si tratta del club di Setúbal, città "Speciale" per i tifosi dell'Inter, che ancora ricordano con affetto José Mourinho. João Mário era nelle giovanili del Porto che vinse la Champions nel 2004 con il Mago di Setúbal.

Joao Mario sbarra la strada a Paul Pogba durante la finale di UEFA EURO 2016 vinta dal Portogallo contro la Francia
Joao Mario sbarra la strada a Paul Pogba durante la finale di UEFA EURO 2016 vinta dal Portogallo contro la Francia©AFP/Getty Images

 

In alto