Gian Piero Ventura in 10 punti

UEFA.com elenca 10 cose che forse non sapete sul nuovo Ct dell'Italia: ha già sostituito Antonio Conte in panchina, ama il calcio spagnolo alla follia e potrebbe aver inventato lo slogan 'Yes we can'.

Giampiero Ventura sulla panchina del Torino
Giampiero Ventura sulla panchina del Torino ©Getty Images

Gian Piero Ventura ha tenuto la sua prima conferenza stampa da Ct dell'Italia dopo aver sostituito Antonio Conte. UEFA.com elenca 10 cose che forse non sapete sul tecnico che guiderà gli azzurri nelle qualificazioni per la Coppa del Mondo FIFA 2018.

Non è la prima volta che Ventura sostituisce Conte. Nell'estate del 2009 lo aveva rilevato al Bari dopo la promozione in Serie A. Con Ventura la squadra pugliese è arrivata decima stabilendo il suo record di punti (50) in campionato. In stagione anche due pareggi contro l'Inter di José Mourinho e una vittoria per 3-1 contro la Juventus.

Ventura è un ammiratore dichiarato di Josep Guardiola e del calcio spagnolo. "Solo per fare un'esperienza in Liga allenerei gratis un anno - ha dichiarato una volta -. Mamma mia, cosa ho detto! 'Gratis' è una parola grossa per un genovese come me".

A 68 anni, è il secondo allenatore più anziano ad accettare la panchina dell'Italia dopo Fulvio Bernardini, 69 anni nel 1974. Beranrdini, però, durò solo sei partite, fino all'8 giugno 1975: Ventura potrebbe quindi diventare il Ct più anziano in assoluto il 26 giugno 2017.

Il 1° giugno, Ventura ha sposato Luciana (di 28 anni più giovane) a Bari, pochi giorni prima di essere nominato Ct. "Devo per forza dire che il matrimonio è più importante, altrimenti ci sarà anche un divorzio!", ha scherzato.

Ventura ha portato il Torino agli ottavi di UEFA Europa League 2014/15 dopo un memorabile 3-2 sull'Athletic Club, con cui i granata sono diventati la prima squadra italiana a vincere al San Mamés. Inoltre, è l'allenatore con più partite consecutive sulla panchina del Toro (217), nonché il terzo in generale dietro Luigi Radice ed Emiliano Mondonico.

Leonardo Bonucci conosce bene Ventura
Leonardo Bonucci conosce bene Ventura©Getty Images

"È un grande motivatore ed è molto bravo a lavorare con i giovani - ha detto a UEFA.com Leonardo Bonucci, che ha giocato con Ventura al Pisa e al Bari -. Sono sicuro che è l'uomo giusto per portare avanti il lavoro di Conte". Anche il tecnico si descrive come un buon motivatore: "Obama e il suo 'Yes we can' sono arrivati molto dopo di me. Scrivo ' Se vogliamo, possiamo' da 20 anni sulla lavagna del mio spogliatoio".

• Bonucci, che in coppia con Andrea Ranocchia formava l'ossatura difensiva del Bari di Ventura, non è l'unico giocatore dell'Italia a conoscere bene il nuovo Ct. Angelo Ogbonna, Matteo Darmian e Ciro Immobile hanno giocato con lui al Torino e quest'ultimo è stato anche capocannoniere 2013/14 con 22 gol. I granata Marco Benassi, Davide Zappacosta, Daniele Baselli e Andrea Belotti potrebbero invece guadagnarsi la promozione dall'Under 21.

• Il giocatore più fedele a Ventura è il portiere Daniele Padelli, che ha giocato con lui al Pisa, Bari e Torino. Padelli pensava che il mister non avrebbe accettato l'offerta dell'Italia. "Preferisce lavorare con la squadra tutti i giorni", aveva detto a febbraio quando si parlava della successione sulla panchina azzurra.

Highlights EURO 2016: Germania - Italia 1-1 (6-5 rig.)
Highlights EURO 2016: Germania - Italia 1-1 (6-5 rig.)

• Grazie al suo approccio offensivo, Ventura aiuta spesso gli attaccanti a esprimersi al meglio. Il 22enne Belotti, per esempio, ha segnato 12 gol a Torino la scorsa stagione. "È il primo anno che gioca con continuità - ha commentato il tecnico a proposito dell'attaccante -. Ha stabilito il suo record personale e inizia a fare i movimenti giusti. Belotti andrà in nazionale: se non lo farà sarà un mio fallimento personale".

• A Bari, Ventura è stato soprannominato 'Mister Libidine' perché, alla prima conferenza stampa, aveva appunto spiegato che faceva questo lavoro "per libidine". Ha ripetuto la stessa frase quando è stato ingaggiato dal Torino: "Potevo andare a una squadra di mezza classifica in serie A, ma provare a riportare il Toro in Serie A è pura libidine".

In alto