Džeko salva la Bosnia contro l'Irlanda

Bosnia ed Erzegovina - Repubblica d'Irlanda 1-1 Robbie Brady porta in vantaggio l'Irlanda nel finale, ma Edin Džeko non ci sta e lascia il discorso qualificazione aperto in vista del ritorno a Dublino.

Watch the goals from the first leg in Zenica as Robbie Brady's opener for the visitors was swiftly cancelled out by Edin Džeko's strike late in the second half.
  • Due gol nel giro di quattro minuti e la sfida di Zenica finisce in parità
  • Robbie Brady porta avanti l'Irlanda all'82'
  • Il capitano della Bosnia Edin Džeko pareggia poco dopo
  • La Bosnia ha vinto cinque delle ultime sette partite con Baždarević in panchina. Non si è mai qualificata per EURO
  • Dietro le quinte da Zenica

Edin Džeko segna nel finale permettendo alla Bosnia ed Erzegovina di recarsi a Dublino per la gara di ritorno contro l'Irlanda con l'unico svantaggio del gol subito in casa.

La squadra di Martin O'Neill sembrava aver messo più di un piede a UEFA EURO 2016 quando Robbie Brady ha segnato a otto minuti dalla fine; il vantaggio irlandese dura appena tre minuti perché Džeko realizza l'ottavo gol personale nelle qualificazioni.

Considerando la posta in palio, le due squadre iniziano la sfida con cautela. Al 10', però, Ervin Zukanovic spreca una buona occasione creata per lui da Mensur Mujdža e Miralem Pjanić. Poi Vedad Ibišević ci prova due volte in acrobazia. Ancora Zukanovic, di testa, ma Darren Randolph sventa e si va al riposo sullo 0-0.

A inizio ripresa scende la nebbia allo Stadion Bilino. E aumenta la suspance. Višća fa tremare la difesa irlandese con un cross che mette in difficoltà Randolpy e Ciaran Clark. L'Irlanda intanto si affaccia davanti con Jeff Hendrick che impegna Asmir Begović.

Senad Lulić spreca una grande occasione davanti a Randolph. Gol sbagliato, gol subito: è Brady che realizza un importantissimo gol in trasferta all'82'. Ma il vantaggio irlandese dura poco: ad annullarlo ci pensa il solito Džeko.

In alto