Qualificazioni: le sfide da non perdere domenica

Polonia, Repubblica d'Irlanda e Germania si contendono due posti alle fasi finali di UEFA EURO 2016; Romania e Ungheria si sfidano in un serrato testa a testa e l'Albania cerca un posto nella storia.

Robert Lewandowski ha regalato alla Polonia il pareggio in Scozia in pieno recupero
Robert Lewandowski ha regalato alla Polonia il pareggio in Scozia in pieno recupero ©Getty Images

Gruppo D
Notte decisiva a Varsavia
"Siamo già certi di approdare agli spareggi e domenica ci giocheremo tutto", ha dichiarato il Ct dell'Irlanda Martin O'Neill dopo il successo 1-0 di giovedì contro la Germania campione del mondo in carica, risultato che scaldato la vigilia della sfida di Varsavia contro la Polonia. Entrambe le squadre devono vincere per essere certe della qualificazione diretta al torneo.

La Polonia è reduce dal 2-2 in rimonta ottenuto a Glasgow, che ha escluso la Scozia dalla corsa alla qualificazione. "Ho fiducia nella squadra - ha dichiarato il Ct Adam Nawalka dopo la trasferta scozzese -. In partite come questa un punto vale come una vittoria".
Polonia - Repubblica d'Irlanda, 20.45CET

Germania, scenario da incubo?
"All'improvviso scopriamo la paura di non qualificarci", aveva scritto la Bild dopo l'inaspettata sconfitta 1-0 della Germania a Dublino. Lo scenario è improbabile, ma non impossibile: una sconfitta tedesca contro la Georgia e un pareggio tra Polonia e Repubblica d'Irlanda farebbe scivolare al terzo posto la squadra di Joachim Löw.

Mario Götze sarà indisponibile e Bastian Schweinsteiger difficilmente recupererà dal problema all'inguine che lo affligge. Non si può parlare di crisi, ma la Germania dovrà soffrire fino all'ultimo. "Nell'ultima partita tutto può accadere - ha dichiarato il difensore Mats Hummels -. Dovremo disputare una grande gara contro la Georgia".
Germania - Georgia, 20.45CET

Highlights: Romania - Isole Faroe 1-0
Highlights: Romania - Isole Faroe 1-0

Gruppo F
La Romania e i ricordi di Torshavn
Anghel Iordănescu ha ricordi positivi di Torshavn, avendo ottenuto contro le Isole Faroe il suo primo successo da Ct della Romania, 4-0 nella prima gara delle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA 1994. Ora servirà bissare quel risultato per tenere a distanza l'Ungheria e centrare la qualificazione automatica nel Gruppo F.

Ovidiu Hoban ha interrotto il digiuno di gol romeno che durava da 428' nel pareggio di giovedì contro la Finlandia e spera che spezzato l'incantesimo la squadra torni a segnare con continuità: "Dobbiamo vincere nelle Isole Faroe, se non ci riusciremo allora non meriteremo la qualificazione". 
Isole Faroe - Romania, 18.00CET

L'Ungheria ci crede
L'Ungheria ha festeggiato con tripudio il successo 2-1 di giovedì contro le Isole Faroe 2-1,  anche perché dopo essere andata sotto 1-0 la squadra di Bernd Storck aveva rischiato di uscire dalla corsa per la qualificazione. 

Invece, con la certezza ormai acquisita di approdare agli spareggi, la squadra ora sogna la qualificazione diretta. Per ottenerla servirebbe un successo in casa della Grecia, unito a una sconfitta romena nelle Isole Faroe, e il centrocampista Ádám Nagy non perde le speranze: "Domenica sarà dura, ma scenderemo in campo ad Atene con l'obiettivo di prenderci il secondo posto".
Grecia - Ungheria, 18.00CET

Highlights: Albania - Armenia 2-1
Highlights: Albania - Armenia 2-1

Gruppo I
La Danimarca spera nello scivolone albanese
 
La Danimarca ha concluso i suoi impegni nel girone giovedì, perdendo 1-0 contro il Portogallo, che si è così qualificato per le fasi finali. L'Albania di Giovanni De Biasi, terza e staccata di un punto dagli scandinavi, si è fatta sorprendere dalla Serbia in casa la stessa sera e per essere certa di approdare alle fasi finali di un torneo internazionale per la prima volta nella sua storia dovrà imporsi in Armenia.

"Spero che saremo noi i prossimi ad accedere alle fasi finali", ha dichiarato il Ct danese Morten Olsen, confidando in un passo falso dell'Albania nell'ultima gara. La sconfitta contro la Serbia ha scosso gli albanesi, come ha ammesso Lorik Cana: "Volevamo qualificarci davanti al nostro pubblico, ma l'inesperienza ci ha traditi". Centrare l'obiettivo in Armenia ora potrebbe rivelarsi terribilmente complicato. 
Armenia - Albania, 18.00CET

In alto