20 anni di Buffon: 5 gare da ricordare

Gianluigi Buffon ha festeggiato ieri i 20 anni dal debutto con la nazionale italiana di calcio. UEFA.com gli rende omaggio ricordando cinque grandi gare disputate con la maglia azzurra.

Gianluigi Buffon (Italia)
Gianluigi Buffon (Italia) ©AFP/Getty Images

Gianluigi Buffon ha festeggiato ieri i 20 anni dal debutto con la nazionale italiana di calcio, avvenuto il 29 ottobre 1997 in Russia nello spareggio per accedere alla Coppa del Mondo FIFA 1998. UEFA.com gli rende omaggio ricordando cinque grandi gare disputate con la maglia azzurra.

Russia-Italia 1-1, spareggio per accedere ai Mondiali FIFA, Mosca 29/10/1997

Gli Azzurri si giocano l'accesso a Francia 98 con un doppio confronto con la Russia. A Mosca c'è la neve. Tanta. Si fa male il portiere titolare Gianluca Pagliuca scontrandosi con Andrei Kanchelskis e il 19enne Buffon è costretto ad entrare a freddo. Eufemismo considerando le condizioni climatiche in cui si gioca. Tanti gli interventi prodigiosi a far subito capire di che pasta è fatto. Strepitoso quello sul tiro a botta sicura di Dmitri Alenichev allo scadere del primo tempo. Per l'Italia segna Christian Vieri, il giovane portiere azzurro si inchina solo a un'autorete. Di chi? Proprio di Cannavaro.

Italia-Paraguay 3-1, amichevole, Parma 22/04/1998

Anche in questa occasione Buffon entra dalla panchina. Questa volta sostituendo all'intervallo Angelo Peruzzi proprio allo Stadio Tardini dove era arrivato il debutto in Serie A con la maglia del Parma. L'Italia è già in vantaggio di due gol grazie al colpo di testa in tuffo di Paolo Maldini e alla rovesciata di Francesco Moriero (che poi segnerà anche nella ripresa con un gran tiro da fuori). Anche in questa occasione Buffon è battuto da un'autorete, colpo di testa di Alessandro Costacurta, ma il volo che gli permette di togliere dalla porta il pallone indirizzato in rete da due passi da Hugo Brizuela va contro le leggi della fisica.

Italia-Germania 2-0 (dts), semifinale Mondiali FIFA, Dortmund 04/07/2006

In pochi danno l'Italia come favorita contro i padroni di casa della Germania ma gli Azzurri giocano una grande partita, portano la sfida ai supplementari, attaccano, colpiscono due volte i legni. Prima dell'invenzione di Andrea Pirlo che scatena l'urlo di Fabio Grosso, c'è però un miracolo di Buffon sul diagonale di Lukas Podolski che si era trovato la palla giusta per beffare la squadra di Marcello Lippi ai supplementari. Dopo la splendida rete di Grosso arriva anche quella di Alessandro Del Piero in contropiede a mettere fine alle speranze tedesche.

Italia-Francia 1-1 (6-4 dcr), finale Mondiali FIFA, Berlino 09/07/2006

In tutto il Mondiale tedesco, lo scatenato Buffon subisce solo due reti: la 'solita' autorete, questa volta ad opera di Christian Zaccardo contro gli Stati Uniti, e il rigore di Zinedine Zidane nei primi minuti della finale contro la Francia. Per fortuna degli Azzurri arriva presto il pareggio di testa di Marco Materazzi. La Francia va più vicina dell'Italia al vantaggio ma superare Buffon non è impresa facile. Se ne accorge lo stesso Zidane quando vede il portiere azzurro volare per alzare il suo potente colpo di testa sopra la traversa con una mano. Ai rigori David Trezeguet colpisce la traversa e ci pensa ancora Grosso a scatenare la festa azzurra.

Italia-Bulgaria 1-0 , qualificazioni Mondiali, Palermo 06/09/2013

L'Italia ha bisogno di tre punti per piazzare l'allungo nel girone di qualificazione per Brasile 2014. Decimata da infortuni e squalifiche, la squadra azzurra trova il gol del vantaggio con Alberto Gilardino nel primo tempo. La squadra di Cesare Prandelli sembra però capitolare in apertura di ripresa. Sembra, appunto. Perché Buffon arriva in qualche modo sulla conclusione da non più di due metri di un incredulo Ivolin Popov. L'Italia si impone di misura grazie anche ad altri interventi di Buffon e allunga a +7 in testa al girone.

In alto