Ucraina qualificata, la Francia deve attendere

L’Ucraina è la quinta squadra qualificata a UEFA EURO 2020 e la Francia sembrava a un passo, prima del pareggio della Turchia.

Portugal's defender Pepe reacts as Ukraine's players celebrate a goal during the Euro 2020 football qualification match between Ukraine and Portugal at the NSK Olimpiyskyi stadium in Kiev on October 14, 2019. (Photo by Genya SAVILOV / AFP) (Photo by GENYA SAVILOV/AFP via Getty Images)
AFP via Getty Images
  • L’Ucraina supera il Portogallo e si qualifica
  • La Turchia segna nel finale a blocca la Francia
  • Sei reti per l’Inghilterra in Bulgaria
  • Partite; Classifiche

Gruppo A

Bulgaria-Inghilterra 0-6

L’Inghilterra spazza via la Bulgaria a Sofia con un gran primo tempo. Marcus Rashford sblocca il risultato, poi Ross Barkley segna due volte sfruttando i cross di Raheem Sterling e Harry Kane. Sterling firma il poker prima dell’intervallo e poi realizza il decimo gol in altrettante partite con la nazionale inglese. A chiudere i conti ci pensa Kane per un’Inghilterra ora a un solo punto dalla qualificazione.

Marcus Rashford celebrates England’s opener
Marcus Rashford celebrates England’s opener Getty Images

Kosovo-Montenegro 2-0  

Il Kosovo mantiene le possibilità di qualificazione in vita, e lo fa in grande stile. I padroni di casa dominano per tutta la gara, passano in vantaggio grazie a Amir Rrahmani e poi raddoppiano con Vedat Muriqi poco prima dell’intervallo. Lo stessso Muriqi colpissce la traversa nella ripresa, dando ancora più spessore alla vittoria.

Gruppo B

Ucraina-Portogallo 2-1

L’Ucraina si qualifica per UEFA EURO 2020 assicurandosi il primo posto nel Gruppo B grazie alle reti di Roman Yaremchuk e Andriy Yarmolenko nel giro di 26 minuti. Il rigore di Cristiano Ronaldo nel secondo tempo – 700esimo gol in carriera per CR7 - arriva dopo l’espulsione di Taras Stepanenko. Il vantaggio del Portogallo sulla Serbia terza in classifica è ora di un solo punto.

Lituania-Serbia 1-2

La Serbia si assicura i tre punti a Vilnius nonostante i brividi nel finale. Il primo tempo si chiude senza reti, poi Aleksandar Mitrović sfrutta al meglio i cross di Adem Ljajić realizzando una doppietta. La Lituania accorcia però le distanza con Donatas Kazlauskas e sfiora il pari allo scadere. La vittoria permette alla Serbia di continuare a sperare nella qualificazione diretta nel Gruppo B.

Gruppo H

Francia-Turchia 1-1

Francia e Turchia si dividono la posta in palio e restano insieme in testa al Gruppo H con 19 punti, quattro più dell’Islanda terza in classifica. Olivier Giroud entra dalla panchina al 68’ e quattro minuti più tardi sblocca il risultato di testa. La Turchia risponde subito con Kaan Ayhan sugli sviluppi di una grande punizione calciata da Hakan Çalhanoğlu.

Islanda-Andorra 2-0

Kolbeinn Sigthórsson raggiunge il record di gol in nazionale di Eidur Gudjohnsen a quota 26 reti, riportando l’Islanda alla vittoria dopo due sconfitte consecutive. L’attaccante dell’AIK raddoppia dopo il vantaggio di Arnór Sigurdsson prima dell’intervallo, e nella ripresa i padroni di casa hanno legittimato ulteriormente la vittoria, e solo grazie alla parata di Josep Gómes sul rigore di Gylfi Sigurdsson, il passivo non è stato peggiore per Andorra.

Moldova-Albania 0-4

L’Albania dilaga già nel primo tempo a Chisinau, Sokol Çikalleshi sblocca il risultato, poi Keidi Bare capitalizza un errore del portiere Alexei Koşelev e Lorenc Trashi firma il tris da posizione angolata. Rei Manaj arrotonda il punteggio nel finale per gli ospiti che però non possono più sperare di finire tra le prime due nel Gruppo H.

In alto