UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Samaris e Samaras, storica Grecia

Grecia - C. d'Avorio 2-1
Il rigore trasformato da Samaras nel recupero regala agli ellenici la prima qualificazione agli ottavi di un Mondiale FIFA.

Grecia - Costa d'Avorio 2-1: la storia in foto ©Getty Images

Giorgios Samaras trasforma un rigore al terzo minuto di recupero e regala alla Grecia la sua prima qualificazione agli ottavi di finale di un Mondiale FIFA nella sua storia.

La squadra di Fernando Santos sembrava sull'orlo dell'eliminazione al 90', con la rete di Wilferd Bony al 74' che aveva pareggiato i conti dopo il gol greco di Andreas Samaris al 43'. Giovanni Sio è stato però punito per un fallo in area su Samaras, e l'attaccante del Celtic FC è rimasto freddo superando Boubacar Barry dal dischetto.

La Grecia deve mantenere il sangue freddo a Fortaleza, dopo che gli infortuni di Panagiotis Kone e del portiere Orestis Karnezis costringono il Ct ellenico a due cambi anticipati. La Costa d'Avorio gioca un calcio più bello, ma la Grecia dimostra buona verve in contropiede. José Holebas viene fermato solo dalla traversa dopo 34 minuti, ma il subentrato Samaris fa meglio di lui quando ruba palla a Cheick Tioté, scambia con Samaras e supera Barry con un rasoterra.

Lazaros Christodoulopoulos poi calcia alto e Dimitris Salpingidis mette alla prova i riflessi di Barry dalla distanza a inizio ripresa, ma il lavoro più duro viene fatto dalla difesa greca, con Kostas Manolas bravo a fermare Salomon Kalou lanciato a rete. La Costa d'Avorio perde le proprie inibizioni, si aprono spazi in contropiede, e Giorgos Karagounis fa tremare nuovamente la traversa con un tiro potente dalla distanza.

In un solo attimo tutto il buon lavoro svolto dalla Grecia sembra svanire quando Gervinho serve l'attaccante dello Swansea City AFC Bony che supera il portiere di riserva Panagiotis Glykos. La Grecia però non si dà per vinta, ci crede fino all'ultimo ed entra nei libri di storia del calcio grazie al rigore trasformato da Samaras in pieno recupero.