UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'Ucraina sogna, Francia al tappeto

Ucraina - Francia 2-0
Roman Zozulya segna e si procura un rigore nel succeso ucraino nello spareggio d'andata, concluso in dieci da entrambe le squadre.

L'Ucraina festeggia il successo sulla Francia
L'Ucraina festeggia il successo sulla Francia ©AFP/Getty Images

L'Ucraina si impone 2-0 nello spareggio d'andata del Mondiale FIFA contro la Francia grazie a un gol di Roman Zozulya. Lo stesso calciatore si procura un rigore trasformato da Andriy Yarmolenko.

Il Ct dell'Ucraina Mikhail Fomenko è abituato a ottenere risultati a sorpresa e anche questa volta ci riesce grazie a una prestazione propositiva a Kiev. Il suo coraggio viene premiato al 61' quando Zozulya sblocca il risultato. Più tardi, Yarmolenko firma il 2-0. La serata storta della Francia si conclude con l'espulsione di Laurent Koscielny. Cartellino rosso nel finale anche per Olexandr Kucher.

Andriy Pyatov è imbattuto da otto partite con la nazionale ma deve subito intervenire sul colpo di testa di Olivier Giroud. Yarmolenko risponde con un'iniziativa sulla destra ben controllata da Hugo Lloris. Per buona parte della prima mezz'ora le due squadre si annullano con un 4-3-3 speculare. La Francia prende gradualmente in mano le redini del gioco senza tuttavia impensierire Pyatov.

L'Ucraina è in agguato e Yevhen Konoplyanka invia un paio di segnali d'allarme prima dell'intervallo. Una sua conclusione al volo è respinta da Mathieu Debuchy, prima di un intervento di Koscielny su una conclusione destinata all'angolo basso. Il difensore dell'Arsenal FC non riesce tuttavia a impedire a Zozulya di raccogliere la palla al limite dell'area, di trovare lo spazio e di calciare alle spalle di Lloris.
La Francia controlla il possesso palla mettendo in affanno la linea a quattro della retroguardia ucraina. In ombra fino a quel momento, Pyatov segna il primo gol.

La difesa regge bene costringendo la squadra di Didier Deschamps a conclusioni da fuori, prima di assestare un altro colpo con il vivace Zozulya atterrato da Koscielny. Dal dischetto Yarmolenko non sbaglia e firma il 2-0.

La tensione sale e Koscielny peggiora la situazione facendosi espellere per un fallo ai danni di Kucher, anche lui espulso prima della fine della gara. Entrambi salteranno il ritorno tra quattro giorni. La Francia è chiamata all'impresa per ribaltare il punteggio.