UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Bellamy 'grato per ogni partita' con il Galles

"Questo gruppo di giocatori rappresenta il futuro, dovevo farmi da parte", ha detto l'attaccante gallese Craig Bellamy dopo aver annunciato l'addio alla nazionale.

Craig Bellamy ha debuttato in nazionale nel 1998
Craig Bellamy ha debuttato in nazionale nel 1998 ©Getty Images

Craig Bellamy, 34 anni, ha deciso di lasciare la nazionale gallese al termine delle qualificazioni per i Mondiali FIFA del 2014.

"Sono grato per ogni singola partita che ho potuto giocare con la mia nazionale e lo dico con grande convinzione – ha detto Bellamy prima delle sfide contro Macedonia e Belgio -. E' un onore giocare per la tua nazionale, a ogni livello, in ogni sport”.

L'attaccante del Cardiff City AFC ha giocato per il Galles negli ultimi 15 anni, collezionando 76 presenze e 19 gol. Però, come grandi nomi prima di lui – il più recente quello di Ryan Giggs – non parteciperà mai a un grande torneo per squadre nazionali.

L'ultima volta che il Galles ha raggiunto una fase finale è stato ai Mondiali del 1958. John Charles, della Juventus, era l'asso in quell'occasione, ma negli ultimi anni il peso della squadra è stato tutto sulle spalle di Bellamy. Il suo momento più bello con la maglia del Galles è stato nel 2002, quando ha segnato il gol della vittoria nella gara di qualificazione a UEFA EURO 2004 contro l'Italia al Millennium Stadium.

John Toshack ha consegnato a Bellamy la fascia da capitano dopo l'addio alla nazionale di Giggs nel 2007. Quattro anni dopo, nel novembre del 2011, è arrivato il momento più brutto quando il suo Ct e amico Gary Speed è stato trovato morto a 42 anni. Nonostante il solco profondo lasciato dalla notizia, Bellamy ha continuato a giocare con grande impegno per il nuovo Ct Coleman.

Anche se il Galles si appresta a giocare le ultime due gare del Gruppo A da fanalino di coda, Bellamy prevede un grande futuro per la squadra con i vari Aaron Ramsey e Gareth Bale in rampa di lancio. "Dovevo fare la cosa migliore per la squadra e questo gruppo di giocatori rappresenta il futuro. Dovevo tirarmi fuori”.